rotate-mobile
Politica

Maresca: "Ballottaggio sarebbe stata altra partita, ma il progetto continua"

Il candidato del centrodestra si è congratulato con Manfredi per la sua (oramai pressoché certa) vittoria e promesso che 'Maresca per Napoli' va avanti, con un "impegno istituzionale in Consiglio e anche fuori, nella città"

Si è congratulato col suo avversario, Catello Maresca, candidato a sindaco di Napoli per il centrodestra: ha telefonato al suo avversario Gaetano Manfredi oramai dato per vincente al primo turno.

LA CONFERENZA DI MARESCA | VIDEO

"Siamo molto soddisfatti del nostro risultato - spiega il magistrato mentre è dato tra il 20 e il 25%, un terzo circa dei voti raccolti da Manfredi - è stata un'esperienza straordinaria. Siamo partiti da zero e abbiamo raggiunto, se i dati sono realistici, quasi il 25%". "Certamente ci aspettavamo altri numeri anche dall'altra parte. Speravamo di poterci giocare il ballottaggio, che sarebbe stata un'altra partita", ha poi aggiunto.

"Il progetto 'Maresca per Napoli' continua, con la solidità di un impegno istituzionale in Consiglio e anche fuori, nella città", ha voluto sottolineare ancora. "Ho iniziato un percorso - le sue parole - credo di averlo iniziato nel migliore dei modi. Il risultato di un votante su 4 che ha scelto Maresca ci spinge ad andare avanti, unitamente a un altro dato, quello di dover rappresentare anche il 53% dei non votanti".

Liste escluse e "compravendita"

"Noi avremo un sindaco che è stato scelto da Roma quindi non è napoletano, e sappiamo è pure tifoso della Juventus, ma l'hanno scelto i napoletani. Noi vigileremo ancora di più in Consiglio comunale – ha aggiunto ancora Maresca – Continuerò in Consiglio comunale, lo farò in maniera determinata. Avremo una folta rappresentanza di consiglieri di opposizione e potremo dare un contributo serio alla nostra città". Maresca ha parlato anche dell'assenza di numerose liste al suo fianco, non ammesse per irregolarità. "Abbiamo perso una presenza sul territorio che gli altri hanno utilizzato. "Io - ha aggiunto - ho subito denunciato la compravendita che sui territori stava avvenendo e vedendo questo risultato molto probabilmente questo è avvenuto".

I ringraziamenti

Il magistrato ha quindi ingraziato la sua famiglia, che "è stata vicina in questa straordinaria esperienza e che dovrà sopportare il mio impegno in Consiglio comunale". E la sua squadra: "Straordinaria. Tutti oggi mi hanno ribadito la vicinanza e l'affetto, quindi il progetto continua".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maresca: "Ballottaggio sarebbe stata altra partita, ma il progetto continua"

NapoliToday è in caricamento