Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

De Magistris su Maresca: “Faceva accordi elettorali da pm”

Il sindaco di Napoli ancora contro il candidato del centrodestra

"Maresca ora fa politica, deve iniziare a entrare nella dialettica politica perché se vuole entrare nella pungolatura non penso che ne possa uscire vincitore. Mentre faceva il Pm stringeva accordi elettorali, questa è una cosa che io personalmente non ho mai visto". Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris a radio Crc. Rispondendo alle critiche che gli ha rivolto Catello Maresca, secondo cui "il sindaco è sempre in tv, beato lui", l'ex Pm spiega che "probabilmente si riferiva a se stesso. Capisco che è sempre difficile rispondere alle pungolature. Quando dice "Beato lui" si riferiva a se stesso". "Se un politico va in tv è nell'ordine naturale delle cose, semmai è lui che mentre faceva il magistrato - osserva de Magistris - stava forse più in tv a presentare libri e a fare campagna elettorale. Se facciamo uno più uno più uno non so quanto tempo gli rimaneva per fare il magistrato".

"Penso che ci voglia una legge che non consenta al magistrato, una volta entrato in politica, di tornare a fare il magistrato. Nel momento in cui entri in politica, anche se sei la persona più autonoma del mondo, tu ti sei schierato. Credo si ponga un problema legislativo - osserva l'ex Pm - ma ogni volta ripetiamo le stesse cose: anche ieri sentivo i vertici dell'Anm dire, a proposito di Catello Maresca, che bisogna intervenire urgentemente. Poi ci sono casi limite o oltre il limite, come è il caso di Maresca, che ha fatto campagna elettorale con la toga addosso e si candida dove ha esercitato funzioni da Pm. Lui ha incartamenti che riguardano tutta la città. Vi sembra possibile fare campagna elettorale in questo modo? È un danno per l'immagine della magistratura".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Magistris su Maresca: “Faceva accordi elettorali da pm”

NapoliToday è in caricamento