rotate-mobile

Migranti, protocollo tra Minniti e i sindaci campani: "Li impiegheremo nei siti culturali"

Parte da Napoli un protocollo d'intesa pilota per l'accoglienza ai migranti. Un'accoglienza diversa da quella che abbiamo conosciuto fino ad ora. Il ministro degli Interni, Marco Minniti, ha incontrato, nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino, 265 sindaci provenienti da tutta la Campania, per firmare un accordo che dovrebbe portare al superamento dei centri d'accoglienza-deposito. 

Il protocollo prevede un'accoglienza basata su piccoli numeri, così da non avere impatti socilamente pericolosi sulle singole comunità. Inoltre, in attesa del riconoscimento dello status di rifugiati, i migranti saranno impiegati in siti culturali. Presenti, infatti, anche il Soprintendente agli Scavi di Pompei, Massimo Osanna, e il direttore della Reggia di Caserta Mauro Filicori. 

 All'esterno, protesta di una ventina di rappresentanti del movimento "Noi con Salvini", che hanno denunciato come questo accordo penalizzi i giovani italiani in cerca di lavoro. La risposta dei protagonisti non si è fatta attendere: "Non c'è concorrenza tra lavoratori italiani e stranieri - ha affermato Minniti - perché l'impiego a Pompei e Caserta sarà volontario e gratuito in un'ottica di scambio con la comunità che accoglie i migranti". 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Migranti, protocollo tra Minniti e i sindaci campani: "Li impiegheremo nei siti culturali"

NapoliToday è in caricamento