rotate-mobile
Politica

Manfredi: "Napoli dovrà essere protagonista del Pnrr"

Il candidato sindaco di Pd e M5s ha sottolineato, in un incontro ad Agnano, anche la necessità di "una riorganizzazione dell'Amministrazione, puntando sulle competenze e sulle opportunità offerte dal decreto Reclutamento"

Appuntamento elettorale a Villa Astronia, ieri ad Agnano, per Gaetano Manfredi. Il candidato di Pd e Movimento 5 Stelle a sindaco di Napolii ha incontrato la vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera, Michela Rostan, e una rappresentanza dell'associazione "Terra e Vita".

"Ci troviamo in una situazione delicata per la città e la sua area metropolitana che conta 3,5 milioni di abitanti: merita opportunità, progetti e, soprattutto una qualità migliore della vita dei suoi abitanti - ha spiegato l'ex ministro dell'Università - In questi anni il concetto del fare e del progettare sono stati messi da parte. La città è stata teatro di grandi conflitti e grandi discussioni che non hanno portato a nulla". "Il Comune di Napoli - questo è il passaggio chiave dell'intervento di Manfredi - dovrà essere il grande protagonista del Pnrr. I nostri giovani devono avere gli stessi servizi e le stesse opportunità dei loro coetanei di Parigi e Londra. Per fare questo serve una riorganizzazione dell'Amministrazione, puntando sulle competenze e sulle opportunità offerte dal decreto Reclutamento. Abbiamo bisogno di competenze e dobbiamo collocare nei posti chiave le persone giuste".

"Napoli ha bisogno di un sindaco del dialogo - ha dichiarato Michela Rostan - per ricucire e sanare i profondi conflitti istituzionali e sociali che hanno caratterizzato gli ultimi anni dell'amministrazione uscente. Alla vigilia di una fase determinante per il rilancio dell'intero Paese, con oltre 220 miliardi di euro previsti dal Recovery plan, la nostra città non può più restare ai margini. C'è bisogno di un corretto dialogo istituzionale con la Regione e con il Governo". 

Maurizio Cappiello, il presidente dell'associazione "Terra e Vita", ha consegnato a Manfredi una proposta programmatica "per risolvere il problema della rete dei soccorsi a Napoli, il disagio sociale delle persone fragili, la costituzione dell'asilo inclusivo, l'abbattimento delle barriere architettoniche e la creazione di nuove opportunità di lavoro".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manfredi: "Napoli dovrà essere protagonista del Pnrr"

NapoliToday è in caricamento