rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica

Manfredi frena sul 'Patto per Napoli': “Sceglieremo lo strumento più adatto”

Per ottenere la sua candidatura a sindaco gli avevano promesso un intervento per risanare il debito del Comune

"Ho avuto già contatti con il Mef e ne ho parlato con il premier Draghi. Stiamo trovando la forma giusta per realizzare quello di cui la città ha bisogno nell'ambito della legge di bilancio". Così il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, rispondendo a una domanda sul "Patto per Napoli", intervento che dovrebbe permettere di far fronte alla situazione debitoria del Comune di Napoli. "Stiamo lavorando a Roma", ha aggiunto Manfredi, spiegando che l'assessore al Bilancio Pier Paolo Baretta "è a Roma per discutere il percorso da fare". 

"La situazione della città - ha spiegato Manfredi - è sotto gli occhi di tutti: vediamo una metro che non cammina perché non ha i treni, Ctp che non fa uscire gli autobus perché non ha soldi per il gasolio, i problemi di raccolta e spazzamento perché l'Asia ha problemi organizzativi ed è sottodimensionata dal punto di vista del personale. Ci sono difficoltà sui servizi essenziali al centro ma soprattutto nelle periferie, che sono abbandonate. Non è la stagione per preoccuparsi, dobbiamo lavorare per ricostruire e dare le risposte che le persone si aspettano. Mi auguro di avere gli strumenti finanziari e le risorse umane che ci garantiscano di dare risposte concrete. I napoletani mi hanno votato per questo e dobbiamo farlo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manfredi frena sul 'Patto per Napoli': “Sceglieremo lo strumento più adatto”

NapoliToday è in caricamento