rotate-mobile
Politica

Manfredi al Meeting di Rimini: "Si deve investire sulle città"

"Facendo il sindaco capisci che veramente costruisci il futuro delle persone", ha detto il primo cittadino partenopeo portando il suo esempio. Manfredi ha parlato anche dei lavori all'Albergo dei Poveri, in procinto di partire

Anche Gaetano Manfredi, sindaco di Napoli, ha partecipato al meeting di Rimini di Comunione e Liberazione. Dal palco ha rivolto una sorta di appello alla politica affinché "pensi di più ad investire sulle città, quelle grandi come i piccoli comuni, perché significa pensare alle persone, significa investire di più su quello che è il vivere quotidiano, la casa, la mobilità, che poi è costruire il futuro del paese". "Nella mia vita ho fatto tante esperienze - ha detto Manfredi a proposito dei suoi incarichi - come rettore, come ministro. Ma facendo il sindaco capisci che veramente costruisci il futuro delle persone".

Manfredi ha partecipato ad un incontro sul tema "Resurgence: progettare il futuro delle città". Nell'occasione, ha chiamato in causa uno dei grandi progetti di Napoli, l'Albergo dei Poveri. "È stata una grande utopia di Carlo III che decise di costruire l'edificio più grande di Europa, in realtà rappresenta meno della metà rispetto al progetto originario, voleva dare una casa ai poveri del regno con l'idea che non solo si desse un tetto ma si insegnasse anche un lavoro".

Un'idea che l'amministrazione vuole "rileggere", costruendo "speranza e un futuro per i giovani". Il tutto puntando sulla "conoscenza, fare in modo che diventi luogo di bellezza, educazione, formazione, costruzione di impresa dove ci sia un mix di funzioni e di persone". Sarà una grande "casa della conoscenza", per Manfredi. "Ci sarà una public library - dice - dove le persone non solo potranno prendere libri ma anche leggerli, avremo una zona espositiva dove ci sarà una seconda sede del museo archeologico ma anche l'università, luoghi di co-working e incubatori di azienda. E poi abbiamo un altro spazio importante, l'unica parte che in questi anni è stata utilizzata, e cioè la parte retrostante, un grande spazio per lo sport dove c'erano delle palestre sociali: lo conserveremo perché crediamo che lo sport sia un grande strumento di socialità e di educazione". Inoltre ci saranno spazi temporanei a disposizione di iniziative, come quella che in questi giorni vede la presenza dello staff impegnato nelle riprese del nuovo film di Paolo Sorrentino". "A settembre inizieranno i lavori, è un esempio di un edificio che è un edificio-città", è stata la conclusione di Manfredi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manfredi al Meeting di Rimini: "Si deve investire sulle città"

NapoliToday è in caricamento