rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Politica San Ferdinando / Via Partenope

Lungomare non più "liberato": 13,5 milioni di fondi a rischio

Il progetto di pedonalizzazione andrebbe ridiscusso, ma intanto si avvicina la scadenza per la fine dei lavori

Che ne sarà del lungomare di Napoli? Il sindaco Gaetano Manfredi è stato, sulle sue intenzioni, chiaro: verrà gestito in maniera "flessibile", ovvero le auto in futuro transiteranno – sebbene non tutti i giorni – chiudendo di fatto il capitolo del "lungomare liberato" bandiera dell'amministrazione arancione. Ad ogni modo nell'ultimo intervento sul tema il primo cittadino ha sottolineato che le valutazioni sul caso verranno all'inizio dell'anno nuovo, e quindi – con la Galleria Vittoria finalmente riaperta – il lungomare partenopeo è ritornato, almeno per queste festività natalizie, sgombro da auto.

Si ritorna però a parlare dei fondi per la pedonalizzazione che – riporta il Mattino – una fonte attendibile dà, in caso di ritorno stabile o quesi delle vetture, per persi. Parliamo di 13,5 milioni stanziati nel 2018 per ripavimentare e allargare il marciapiede di via Partenope (per "recuperare aree da destinare alla viabilità pedonale, ciclabile ed a una mobilità lenta", recita il piano), di cui rendere conto entro il 31 dicembre del 2023.

Un progetto che in parte è già costato soldi. "La realizzazione del progetto già validato – sono infatti parole di Nino Simeone, presidente della commissione Mobilità e Trasporti in Consiglio comunale – è costata circa 100mila euro".

La soluzione auspicata dall'attuale amministrazione (ne ha parlato diverse volte l'assessore Edoardo Cosenza) è una ridiscussione del progetto con il governo entro la fine del 2023. Anche se, come sottolineato da Simeone: "Se dovesse cambiare il progetto si rischierebbe di arrivare alla scadenza".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lungomare non più "liberato": 13,5 milioni di fondi a rischio

NapoliToday è in caricamento