Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Lungomare, Manfredi apre ad un ritorno (parziale) delle auto

Le parole del nuovo sindaco: "Ci possono essere condizioni in cui è necessario il traffico venga ripristinato". "Pedonalizzazioni? Sì ma va ridotto il carico del traffico"

Manfredi apre ad un ritorno delle auto sul Lungomare, auto che peraltro con la temporanea chiusura della Galleria Vittoria sono già da tempo di nuovo tornate una realtà lungo via Caracciolo. "Credo che nei momenti del fine settimana e in alcune ore della giornata – ha spiegato il nuovo sindaco – il lungomare debba essere chiuso, perché sicuramente rappresenta un luogo piacevole, poi dobbiamo valutare se ci possono essere delle condizioni o dei momenti in cui invece sia necessario che il traffico possa essere ripristinato".

La zona compresa tra piazza Vittoria e via Acton fu resa totalmente pedonale dall'amministrazione de Magistris e riaperta di recente per sopperire alla chiusura della vicina Galleria Vittoria.

"Spero prima di tutto di poter aprire il prima possibile la galleria – ha spiegato Manfredi a Radio Crc parlando della questione traffico in città – poi credo che dobbiamo avere un piano traffico che sia fatto in maniera molto tecnica. Mi auguro che riusciremo a ridurre il carico del traffico e a riorganizzare bene il traffico in città, soprattutto migliorando molto la qualità dei trasporti. Credo che il vero nodo sia quello, il trasporto pubblico, in particolare far ripartire bene il trasporto della metropolitana, con i nuovi treni che mi auguro prima o poi riusciremo a mettere in linea perché c'è un problema sulle autorizzazioni del Ministero dei Trasporti. Penso che pezzi della città vadano in un certo senso pedonalizzati, ma va ridotto il carico del traffico. Non possiamo avere una città piena di macchine, ma per fare questo dobbiamo dare modo ai cittadini di potersi muovere, dare loro un'alternativa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lungomare, Manfredi apre ad un ritorno (parziale) delle auto

NapoliToday è in caricamento