menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Luigi Muro lascia il Pdl e va con Fli. "Scelta di cuore e di cervello"

Il deputato campano: "Inizia una traversata nel deserto, a piedi. La mia scelta non è di calcolo ma politica: credere nel progetto di Fini. Non so se sarò rieletto deputato, ma non l'ho fatto fino a cinquant'anni e posso anche non farlo più"

"Come dice il presidente Fini, ora inizia una traversata a piedi nel deserto". Luigi Muro si presenta così all'Assemblea nazionale di Fli e spiega ai suoi nuovi colleghi di partito i motivi che lo hanno spinto a lasciare il Pdl per passare tra le file di Futuro e Libertà.

"Non ho voluto scappare, ho voluto parlare con il presidente Berlusconi, i coordinatori, i capigruppo ed il coordinatore regionale. A tutti ho detto che non intendevo proseguire e che la mia è una scelta non di mero calcolo, ma di riflessione politica".


Al cuore, in fondo, non si comanda. E il cuore di Muro, "insieme al mio cervello mi hanno imposto di venire in Fli. Non so se sarò rieletto deputato ma non l'ho fatto fino a 50 anni posso anche non farlo più. Sono un umile rappresentante di una classe dirigente del Sud che non vuole prebende - conclude - contraria alla nascita di tanti piccoli partiti nel Mezzogiorno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

social

Lotto, estrazione di giovedì 22 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento