Candidato con De Luca gli scrive una lettera aperta: “Alcune cose non vanno”

Mario Visone, candidato nella lista Democratici e progressisti, fa notare al presidente tutte le cose positive ma anche negative della sua amministrazione

Un candidato alle Regionali in una delle liste che sostengono De Luca ha scritto una lettera aperta al governatore per segnalare tutte le cose che non sono andate negli ultimi cinque anni di governo regionale. Si tratta di Mario Visone, candidato nella lista Democratici e progressisti a sostegno proprio del governatore uscente. In una missiva indirizzata al presidente ha voluto, non solo segnalare tutte le cose ritenute positive dell'amministrazione regionale, ma anche tutto quello che si deve migliorare negli anni a venire in caso di rielezione. 

La lettera aperta 

Egregio Presidente De Luca, sono passati cinque anni dalla sua elezione, da quando non la votai perché mi espressi a sostegno della candidatura di Salvatore Vozza e della lista Sinistra a lavoro. In questi cinque anni il suo lavoro è stato buono in alcuni settori, ottimo in altri, al di sotto della sufficienza in altri ancora. I trasporti gratuiti per gli studenti, l'aumento del numero delle borse di studio all'università, il piano omogeneo regionale per le aree interne, la promozione delle attività per la conciliazione dei tempi di vita e lavoro per garantire una corretta genitorialità, la legge regionale contro le discriminazioni sessuali sono stati provvedimenti importanti per la salvaguardia del territorio e per la libertà e la sicurezza di tante e tanti cittadine/i campane/i. Mentre su questi temi la sua gestione è stata concreta e positiva, su altri le criticità c'erano e continuano ad esserci.

Cosa dire sulla legge regionale per le acque? E sul piano urbanistico regionale? E sulle concessioni balneari e il sistema di trasporto regionale a cominciare dalla Circumvesuviana? Cosa dire sulla vastità della problematica ambientale in Campania? Io non rappresento nessuna categoria "forte", non ho interessi o privilegi da difendere o da arricchire. Mi sono candidato nella lista Democratici e Progressisti a suo sostegno perché provo a portare avanti  idee di solidarietà e uguaglianza e pretendo diritti per i miei corregionali: diritto all'acqua pubblica, diritto a un lavoro dignitoso, diritto a una formazione laica, gratuita e continua, diritto alla salute inteso sia come diritto alla cura che a un ambiente salubre nel quale vivere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su questi temi verterà il mio impegno. Io non le chiederò conto del passato. Non ne avrò il tempo perché le chiederò conto, ogni giorno, dei prossimi 5 anni. Ora è il momento di mettere da parte le contraddizioni e le inadempienze. Bisogna remare dalla stessa parte: lo richiedono le persone. Lo richiede il momento storico. Possiamo dare un volto nuovo alla Campania e lo si dovrà fare dialogando anche con chi, da sinistra, non condividerà con noi questo momento elettorale. La Campania ha tutte le possibilità, competenze, energie e capacità per essere una regione d'avanguardia. I Campani e le Campane hanno già dimostrato di essere all’altezza della situazione. Ora, tocca alla politica programmare e sostenere attività di sviluppo non emergenziali ma strutturali. Io ci credo. Lei ci crede, signor presidente?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Orrore in ospedale, per una sigaretta aggredisce un uomo e gli cava gli occhi

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • Stop agli spostamenti interprovinciali (non giustificati), torna l'autocertificazione: la nuova ordinanza

  • Scende dall'auto e si lancia nel vuoto dal ponte dei suicidi: muore 71enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento