Vesuvio e zona rossa, governo contro la legge regionale?

La legge ha sbloccato la possibilità che le varie amminitrazioni possano rilasciare permessi di costruire in sanatoria ai sensi dei condoni del 1985 e 1994

Il governo starebbe valutando la possibilità di chiedere alla Corte Costituzionale di esprimersi sulla legge regionale varata, a fine 2019 in Campania, a proposito dei Comuni della zona rossa del Vesuvio.

La legge ha sbloccato la possibilità che le varie amminitrazioni possano rilasciare permessi di costruire in sanatoria ai sensi dei condoni del 1985 e 1994.

Un "salva abusi", una "sanatoria" secondo molti al ministero dell'Ambiente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Consulta, due anni fa, già sancì l'incostituzionalità della legge regionale campana che bloccava la demolizione degli immobili abusivi e permetteva, ai Comuni coinvolti, di acquisirli e affittarli agli abusivisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento