menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Raffaele Lauro

Raffaele Lauro

Lauro contro Cesareo: "Utilizzare le cave sorrentine per i rifiuti è follia"

Il Senatore del PDL contro Cesaro: "Voler trasformare la Penisola Sorrentina in un deposito di rifiuti, appartiene alla categoria della follia politica"

Il senatore del Pdl, Raffaele Lauro si è scagliato contro l’ipotesi avanzata dalla Giunta provinciale di Luigi Cesaro di utilizzare alcune cave dismesse dell’area sorrentina per il conferimento dei rifiuti e in una nota spiega: “Voler trasformare, da parte della Giunta Cesaro, la Penisola Sorrentina, uno dei bacini pregiati del turismo internazionale, in un deposito di rifiuti, appartiene alla categoria della follia politica e dei colpi di sole di agosto, che va contrastata a livello nazionale e non soltanto locale". "L'avere ipotizzato – continua Lauro-, a livello tecnico, e proposto in un documento inviato ai sindaci della Penisola Sorrentina la possibilità di trasformare le cave dismesse di Sant'Agnello, di Meta, di Vico Equense e di Massa Lubrense, comune insignito della 'Bandiera Blu' e premiato dal presidente Berlusconi, per l'attenzione dedicata all'ambiente, in depositi di compost, trattati negli impianti Stir rappresenta l'ennesima prova di una incapacità amministrativa e di un'improvvisazione senza precedenti della giunta Cesaro".

Ma il senatore non si limita all’invettiva e annuncia la presentazione di interrogazioni parlamentari urgenti ed interpellanze al presidente del Consiglio, al ministro del Turismo e al ministro dell'Ambiente. "Nonostante le imbarazzate smentite del presidente, nonché onorevole Cesaro e dei suoi degni assessori - conclude Lauro - quest'ultima iniziativa appartiene più agli effetti, derivanti dai colpi di sole di agosto, che ad una corretta programmazione del ciclo dei rifiuti, in provincia di Napoli, che rispetti le vocazioni territoriali. Si pone ormai un problema politico di rilevanza nazionale, perché le giunte di centrodestra della Regione Campania e della Provincia di Napoli hanno assunto, finora, in materia turistica, decisioni punitive nei confronti di Sorrento e della Penisola Sorrentina. E questo non è più tollerabile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento