De Magistris: "Napoli è una città ormai matura per le pedonalizzazioni"

Il Sindaco di Napoli sul futuro di trasporti e viabilità in città

De Magistris

"Le strade si stanno facendo e stanno terminando. Ma la svolta non può che darla avere più autobus, filobus, tram e metro. A quel punto ai cittadini gli puoi dire con più convinzione di usare meno la macchina. Io sono favorevole alle isole pedonali. Mi auguro che al più presto partirà una pedonalizzazione più forte dei Quartieri Spagnoli, la ztl alla Sanità. E anche nella zona di via Duomo abbiamo deciso con i cittadini per un processo di pedonalizzazione di una strada. Ormai Napoli è una citta matura, non è la città di 9 anni fa quando pedonalizzammo il Lungomare e ci fu la rivolta. Adesso la città ha compreso che pedonalizzazioni, ztl, vivibilità, cultura, significa una città migliore da vivere. Però noi dobbiamo lavorare ogni giorno per avere servizi migliori, dai rifiuti al decoro, passando per i trasporti". Così il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha parlato nel corso della trasmissione "Lente d'ingrandimento" in onda su Televomero del futuro di viabilità e trasporti in città.

"Per riaprire l'intero tratto della Linea 1 è stato fatto un grande lavoro. Le prospettive, dopo l'incidente, erano anche di una possibile chiusura per due mesi. C'è stato un grande lavoro del Comune di Napoli, di Anm e dei suoi lavoratori, per ripristinare le condizioni. Anche la magistratura, soprattutto nella seconda fase ha avuto un'attenzione particolare. La situazione, comunque, resta precaria perchè al momento abbiamo 8 treni sulla Linea 1, ovvero il minimo per garantire il funzionamento sulla tratta con una corsa ogni 10/12 minuti. Basta un piccolo problema ad un treno, anche banale, per provocare problemi e ritardi. Tra 10/15 giorni speriamo di arrivare a 9 treni. La vera bella notizia è che il primo dei treni nuovi dovrebbe arrivare tra fine febbraio e inizio marzo. Questo ci consentirà di iniziare le prove e se tutto va come deve andare, arrivando poi un treno al mese, ad ottobre dovremmo avere quei 5/6 treni in più. Alla lunga, quando ne avremo 20, riusciremo ad abbassare la frequenza a meno minuti. Il 2020 sarà l'anno dell'apertura della stazione Arco Mirelli in Piazza della Repubblica per vedere finalmente il 'trenino' della Linea 6 che collegherà la Riviera di Chiaia a Fuorigrotta. Si tratterà di un'alternativa molto importante", ha proseguito de Magistris.

In conclusione il primo cittadino ha commentato il bruttissimo episodio della truffa da circa 1 milione di euro ai danni di Asia, che ha portato alla denuncia di 14 persone: "Noi come aziende partecipate abbiamo fatto parecchie denunce in questi anni. Auspichiamo che la magistratura vada fino in fondo anche sulle tante cose che abbiamo segnalato. Ci sono alcuni napoletani che non amano Napoli e che commettono attività criminali che danneggiano la città". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Lutto in Prefettura, muore 65enne nel giorno del suo compleanno

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

Torna su
NapoliToday è in caricamento