Politica Scampia

VIII Municipalità, intervista alla candidata presidente Del Prete: “Obiettivo decoro urbano in 100 giorni”

Le parole della candidata in vista delle elezioni del 3 e 4 ottobre

Il 3 e il 4 ottobre Napoli andrà al voto per scegliere il nuovo sindaco e la nuova composizione del Consiglio comunale, ma anche per l’elezione dei presidenti e dei consiglieri di ogni singola Municipalità.

NapoliToday ha intervistato Alessandra Del Prete, candidato presidente della VIII Municipalità (Piscinola, Marianella, Chiaiano, Scampia) per le liste di centrosinistra che appoggiano Antonio Bassolino. Una candidatura “singolare” in considerazione del fatto che raramente una donna è stata in corsa per la carica di presidente di quella municipalità.

1 – Quali sono le principali problematiche che, secondo lei, ancora attanagliano i quartieri della Municipalità?

I problemi sono molti, ma comincerei molto concretamente con la lotta al degrado urbano. I primi 100 giorni dell'amministrazione comunale dovranno essere impiegati a pianificare e avviare il recupero di strade, marciapiedi, parchi. Obiettivo decoro urbano in 100 giorni. E al di là di ciò che ho sentito dai miei competitor, i quali evidentemente non hanno ben chiaro il limitatissimo campo delle competenze in capo alle municipalità, penso si debba fare un continuo lavoro di pressione politica sull'amministrazione comunale per ottenere risultati. Nell'attesa che si compia un vero decentramento amministrativo, le competenze che riguardano i municipi sono pochissime e più simboliche che reali, hanno più un teorico valore consultivo che operativo. E, ad esempio, nessuna municipalità ha più a disposizione giardinieri sufficienti. Queste sono le cose concrete da cui ripartire

2 – Il rapporto con l’amministrazione centrale è fondamentale per le Municipalità. Cosa farà per consolidare questo rapporto?

Da Presidente mi batterò perché nei prossimi 5 anni il decentramento amministrativo si compia davvero con una riforma vera. Al contempo, la collaborazione istituzionale è l'unica strada per fare l'interesse dei cittadini. Serve collaborazione e serve un sindaco capace di rappresentare tutti e non solo una parte. Non come è accaduto in passato, quando si è deciso di investire le poche risorse disponibili solo nelle municipalità ritenute "amiche". Tenacia e collaborazione, questa la strada.

3 – Nel caso di elezione, quale sarà il primo provvedimento che metterà in atto?

Il mio desiderio sarebbe quello di cominciare dai parchi. L'Ottava ha la più alta percentuale di verde per abitante rispetto alle altre municipalità. Forse solo Pianura regge il confronto.I parchi sono tanti e lo sforzo, mi rendo conto, sarà enorme. C'è il Parco dell'Abbondanza,  Mario Musella,  Marianella, Spinelli, Cupa Filanda. E solo 11 giardinieri che da agosto si sono ridotti del 30% per quiescenza. Inoltre mancano i DPI e sono state segnalate diversi problemi di sicurezza sul lavoro dai sindacati. Insomma la questione è molto complessa, ma va affrontata. anche perché in molti luoghi la vegetazione, specie lungo gli spartitraffico di Scampia, risultano anche un imminente pericolo per pedoni e automobilisti. La precedente amministrazione ha spesso sollecitato la risoluzione di questi problemi. Ma bisogna insistere fino a quando non otterremo il risultato sperato.

E poi, il mio occhio (per quelle che sono le mie competenze) sarà sempre particolarmente attento al mondo della disabilità. Fin da bambina ho vissuto con un fratello tetraplegico che purtroppo oggi non c'è più e so cosa significa per una famiglia confrontarsi con questo problema.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

VIII Municipalità, intervista alla candidata presidente Del Prete: “Obiettivo decoro urbano in 100 giorni”

NapoliToday è in caricamento