menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Processo Cosentino, al via la prima udienza: imputato in aula

A Santa Maria Capua Vetere il processo per concorso esterno in associazione camorristica all'ex sottosegretario e coordinatore regionale del Pdl, accusato di essere referente del clan dei Casalesi

Il 10 marzo tanto atteso è arrivato. Nicola Cosentino, coordinatore campano del Pdl ed ex sottosegretario all'Economia, si è presentato questa mattina in aula a S. Maria Capua Vetere per la prima udienza del processo a suo carico per presunte collusioni con il clan dei Casalesi. 

Rispondendo alle domande dei tanti giornalisti presenti, Cosentino ha fatto sapere di non sentirsi un perseguitato. "Sono fiducioso nella magistratura e parteciperò con assoluta serenità al processo". Le udienze, per richiesta dello stesso imputato, saranno fissate quasi tutte di lunedì proprio per permettere a Cosentino di sottrarsi più facilmente ai lavori parlamentari ed essere presente in aula.


Ieri, intanto, la conferma: Sinistra Ecologia Libertà della Campania ha deciso di costituirsi parte civile al processo Cosentino. Come hanno spiegato Arturo Scotto e Dino Di Palma, coordinatore e presidente Sel Campania: "Sappiamo che si tratta di un atto politico inedito nella storia dei partiti politici, ma ci sentiamo parte lesa perché il processo Cosentino è l'autobiografia del patto tacito tra imprenditoria, criminalità organizzata e politica al fine di influenzare l'andamento elettorale e praticare il voto di scambio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

social

Lotto, estrazione di giovedì 22 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento