rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Politica

Ingroia-de Magistris, è divorzio: "Le nostre strade si separano"

Il leader del movimento Rivoluzione Civile: "Lui era d'accordo su tutte le principali decisioni prese, tra l'altro se non fosse stato d'accordo aveva tutto il tempo per ritirarsi"

Rivoluzione Civile andrà avanti. Lo sottolinea il leader del movimento Antonio Ingroia che in queste ore ha ufficilizzato il divorzio politico da Luigi de Magistris. E in un'intervista al Fatto Quotidiano eccolo specificare: Le nostre strade da oggi si separano. In politica lealtà e amicizia non sempre reggono. De Magistris è criticato dai cittadini napoletani e mi rendo conto che voglia proteggersi dall'effetto della sconfitta, anche se ne è corresponsabile".

E ancora: "Pronunciare il decreto di morte alla prima sconfitta non va bene e non spetta a me né tantomeno al sindaco di Napoli. Lui era d`accordo su tutte le principali decisioni prese, tra l'altro se non fosse stato d'accordo aveva tutto il tempo per ritirarsi. Se ammettiamo la sua buona fede, allora significa che ha un ricordo non proprio preciso di come sono andate le cose".

Sull'accusa infine di aver calato nomi dall'alto: "Sì, è stato un errore. Peccato che un bel po' di quei nomi "calati" li abbia voluti lui".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ingroia-de Magistris, è divorzio: "Le nostre strade si separano"

NapoliToday è in caricamento