menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento dell'incontro (foto E.E., NapoliToday)

Un momento dell'incontro (foto E.E., NapoliToday)

“La sanità campana ed i medici volontari”, incontro al Gambrinus

Organizzato dal coordinamento metropolitano di Forza Italia, l'incontro ha visto la partecipazione tra gli altri dell'ex presidente della Regione Campania Stefano Caldoro

Sì è tenuto oggi, a partire dalle ore 11 presso il Gran Caffè Gambrinus, l'incontro  “La sanità campana ed i medici volontari” a cura del coordinamento metropolitano di Forza Italia. Oltre all'ideatrice dell'appuntamento e delegata nel coordinamento alle politiche sociali e cultura Antonella Esposito, hanno partecipato Stefano Caldoro, consigliere della Regione Campania; Angelo Pisani, presidente dell’associazione Noiconsumatori; e Giuseppe Mazzucchiello, presidente dell’associazione Valore Uomo.

Due i temi affrontati. Da una parte quelli che gli organizzatori hanno definito "i ritardi e le storture della Regione Campania sul tema della sanità", dall'altro la notizia dell’apertura - nella I e VII Municipalità - di un presidio permanente per visite mediche gratuite specialistiche, queste effettuate da medici ospedalieri.

STEFANO CALDORO -  "Partiamo dalla situazione generale - ha esordito l'ex presidente della Campania Caldoro - Il tema è ricostruire il welfare sanitario laddove non ci sono risorse sufficienti per assolvere a pieno i dettami dell'articolo 32 della Costituzione. Dovremmo creare un mix, mettere insieme profit e no profit". "Al Nord - ha proseguito Caldoro - c'è chi investe parte del proprio reddito nel sistema assicurativo, al Sud non c'è la stessa ricchezza e questo non è possibile. La nuova sfida nel Paese è garantire standard nazionali, ricomporre queste diseguaglianze. C'è da garantire non soltanto l'assistenza minima come recita l'articolo 117 della Costituzione, ma lo steso diritto alla salute per tutti". Una chiosa, poi, sull'attuale situazione in Campania: "Le cose nella nostra regione vanno male. Perdiamo 50 milioni annui regalati al Nord, stiamo retrocedendo pur avendo estinto il debito".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano: a cosa fare attenzione prima di procedere all'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento