Inchiesta Tony Colombo al Plebiscito, de Magistris: "Io danneggiato, non parlerò più di lui"

Il commento del sindaco di Napoli sull'inchiesta che pare veda tra gli indagati anche suo fratello Claudio

Luigi de Magistris

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, è intervenuto attraverso una nota a proposito dell'inchiesta sul concerto di Tony Colombo in piazza Plebiscito dello scorso maggio. Tra gli indagati ci sarebbe, secondo le prime informazioni, anche il fratello del primo cittadino Claudio.

Le indagini della procura di Napoli

"In questa vicenda surreale sono estraneo e danneggiato - spiega il sindaco - Sono convinto che gli indagati evidenzieranno la correttezza del loro operato a dimostrazione della trasparenza e della legalità con cui il Comune ha sempre lavorato in questi otto anni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non parlerò più di Colombo e dintorni - conclude il sindaco - per non dare risalto mediatico a chi intende buttare fango anche sulla mia persona, come questa squallida storia ha già dimostrato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento