Inchiesta Tony Colombo al Plebiscito, de Magistris: "Io danneggiato, non parlerò più di lui"

Il commento del sindaco di Napoli sull'inchiesta che pare veda tra gli indagati anche suo fratello Claudio

Luigi de Magistris

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, è intervenuto attraverso una nota a proposito dell'inchiesta sul concerto di Tony Colombo in piazza Plebiscito dello scorso maggio. Tra gli indagati ci sarebbe, secondo le prime informazioni, anche il fratello del primo cittadino Claudio.

Le indagini della procura di Napoli

"In questa vicenda surreale sono estraneo e danneggiato - spiega il sindaco - Sono convinto che gli indagati evidenzieranno la correttezza del loro operato a dimostrazione della trasparenza e della legalità con cui il Comune ha sempre lavorato in questi otto anni".

"Non parlerò più di Colombo e dintorni - conclude il sindaco - per non dare risalto mediatico a chi intende buttare fango anche sulla mia persona, come questa squallida storia ha già dimostrato".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento