rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica Giugliano in campania

Impianto rifiuti organici a Giugliano, il sindaco contro de Magistris: "Lo faccia a Napoli"

Antonio Poziello attacca de Magistris, che ha ieri approvato i progetti per il trattamento della frazione organica tritovagliata negli Stir di Giugliano e Tufino

L'approvazione, da parte del sindaco metropolitano Luigi de Magistris, dei progetti per il trattamento della frazione organica tritovagliata negli Stir di Giugliano e Tufino, ha scatenato la dura replica del primo cittadino giuglianese Antonio Poziello.

"Apprendo con vivo stupore e dalla stampa dell’approvazione da parte del sindaco metropolitano dei progetti definitivi per la realizzazione degli impianti per il trattamento della Fut a Giugliano. Ciò che stupisce – prosegue in una nota Poziello – è che de Magistris non abbia sentito il bisogno di sentire preventivamente i sindaci dei comuni interessati e certamente non me".

Città metropolitana, ok al progetto degli impianti

"Non è solo questione di galateo istituzionale – va avanti il sindaco di Giugliano – ma di rispetto per delle comunità che hanno già pagato un prezzo troppo alto alle emergenze rifiuti e che ancora ospitano sul loro territorio milioni di tonnellate di ecoballe. È chiaro che si tratta di un impianto accessorio allo Stir, ma poco cambia".

"La città di Giugliano non è disponibile ad ospitare alcun ulteriore impianto di trattamento di rifiuti – aggiunge Poziello – È tempo che Napoli cominci a fare la propria parte sul ciclo dei rifiuti, cominciando a fare la raccolta differenziata e a realizzare sul proprio territorio gli impianti necessari". "Mi aspetto – conclude quindi il sindaco di Giugliano – le scuse da de Magistris ed un immediato passo indietro. Non si sogni nemmeno di poter disporre del territorio altrui".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianto rifiuti organici a Giugliano, il sindaco contro de Magistris: "Lo faccia a Napoli"

NapoliToday è in caricamento