rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Politica

Elezioni, l'ultimo ruggito della leonessa che non c'è più

Nonostante la scomparsa in molti hanno comunque deciso di votare per il listino in cui era inserita Graziella Pagano. Il commento del figlio

"La città di Napoli non ha abbandonato Mamma. 28.000 voti ottenuti dal Terzo Polo nel suo collegio. Un dato davvero straordinario. Ora, tutti insieme, costruiamo l’alternativa riformista sui territori. Grazie". E' il commento sui social del figlio di Graziella Pagano, Lorenzo Crea, giornalista e consigliere di Confesercenti, per il successo ottenuto alle urne dal listino in cui era inserita la madre, politica di lungo corso, più volte senatrice della Repubblica, scomparsa pochi giorni prima delle elezioni.

"Voglio sottolineare due dati su tutti: i 21.000 voti a Napoli città (il 6%), e i 1000 voti dell’ Isola d'Ischia (il 7.5%) dove pure abbiamo fatto un lavoro straordinario. Ringrazio gli amici e le amiche che hanno continuato a votare e a sostenere Mamma (cosa niente affatto scontata) e anche quelli che non se la sono più sentita di farlo (spiegandomi con sincerità le motivazioni). Nonostante tutto, è stata una campagna elettorale bellissima nella quale ho conosciuto donne e uomini straordinari su tutti i territori. Resto con umiltà e forza a loro completa disposizione", conclude Crea.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, l'ultimo ruggito della leonessa che non c'è più

NapoliToday è in caricamento