rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica Pendino / Piazza Nazionale

Piazza Nazionale, giostre realizzate con i soldi confiscati ai parcheggiatori abusivi

Festa con i bambini delle scuole in Piazza Nazionale: il Sindaco de Magistris inaugura il parco giochi realizzato con i soldi sequestrati ai parcheggiatori abusivi, anche grazie all'opera delle associazioni "Adda passa a' nuttata" e Aidacon Consumatori

Grande festa in Piazza Nazionale per il nuovo parco giochi realizzato con i soldi confiscati ai parcheggiatori abusivi.

Il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, insieme al Comandante della Polizia Municipale di Napoli, il Colonnello Ciro Esposito, ha inaugurato le nuove giostre alla presenza dei bambini di alcune scuole della zona.

L'operazione è stata resa possibile anche grazie all’opera dei volontari dell’associazione “Adda passà 'a nuttata” e al sostegno di Aidacon Consumatori, oltre all'app creata da Fingerlinks per la segnalazione dei parcheggiatori abusivi e adottata dal Comune di Napoli.

"Sono molto contento di questa mattinata - ha detto il Sindaco di Napoli de Magistris - . Qui ci sono i bambini delle scuole, dei ragazzi, come quelli dell'associazione "Adda passà 'a nuttata", che stanno conducendo una battaglia contro l'illegalità, ci sono ora queste giostrine che abbiamo messo con tanta fatica e che speriamo ora non vengano vandalizzate. La cosa bella è che c'è tanta gente che si sta prendendo cura di Napoli, oltre a noi, e questo ci dà grande forza e ottimismo. Noi siamo quelli della sofferenza, ma anche del riscatto allo stesso tempo".

Inaugurazione giostre Piazza Nazionale © M.Parisi/NapoliToday

De Magistris si è intrattenuto a lungo a parlare con i cittadini della zona, per raccogliere le loro segnalazioni: "I cittadini hanno ragione e fanno bene a segnalare. Noi dobbiamo puntare sempre al meglio. A me piace tantissimo ascoltare la gente, ascoltare critiche e suggerimenti. E' molto importante farlo, così come è importante consolidare i miglioramenti fatti e aggiustare le cose che non vanno. Anche i cittadini devono fare la loro parte. C'è tanta gente che partecipa e si prende cura della città, e qualcuno che invece non lo fa e magari getta ancora la carta a terra. Napoli è di tutti e noi napoletani abbiamo avuto il grande dono di vivere in questa città straordinaria. Ognuno di noi se ne deve prendere cura. La notizia più bella è che in questi quattro anni e mezzo ho visto tantissima gente impegnarsi per farlo".

Tante le richieste dei cittadini sul tema sicurezza: "La sicurezza dipende dallo Stato. Quante volte al Prefetto e al Ministro dell'Interno ho chiesto più pattuglie per la città. Non credo sia necessario mandare migliaia di uomini solo per l'Expo o per il Giubileo. Ci sono anche città come Napoli che meritano maggiori investimenti in tal senso, nonostante il grandissimo sforzo che già fanno le forze dell'ordine in condizioni difficili e a cui va il nostro ringraziamento", ha concluso il Sindaco di Napoli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Nazionale, giostre realizzate con i soldi confiscati ai parcheggiatori abusivi

NapoliToday è in caricamento