menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Franceschini dice no a Bassolino sindaco: bisogna andare avanti

"Le stagioni ci sono anche in politica e la Campania ha avuto il suo inverno, ora si merita la primavera", il segretario del PD chiede un totale rinnovamento all'interno dell'amministrazione Campana, in vista delle regionali e delle comunali. "Penso che sia sbagliato pensare ad una candidatura a sindaco di Bassolino", ha detto

"Penso che ogni stagione politica abbia un inizio ed una fine, e che il Pd di Napoli e della Campania abbiano diritto a guardare al futuro. Quindi penso che sia sbagliato pensare ad una candidatura a sindaco di Bassolino"

Con queste parole il segretario del Pd Dario Franceschini boccia l'ipotesi di una ricandidatura di Bassolino al Comune di Napoli. Lo fa in occasione della presentazione della candidatura alla segreteria regionale campana di Leonardo Impegno nel corso del suo tour per le primarie.

"Non sta a me, naturalmente, decidere - ha aggiunto il segretario del Pd - ma se sarò riconfermato segretario il mio parere resterà quello di adesso: bisogna andare avanti e non ricominciare tutto da capo".

"Le stagioni ci sono anche in politica. La Campania ha avuto il suo inverno, e ora si merita la primavera". Quanto al sindaco Iervolino, il segretario del Pd ha detto: "Al Comune c'é una legge il limite dei mandati, e poi so che il sindaco Iervolino considera chiuso con questa consiliatura il suo impegno amministrativo".

Immediate le critiche dell'altra ala del Partito Democratico: "Invece di alimentare guerre personali pensiamo a vincere le prossime elezioni regionali", ha detto il consigliere regionale Michele Caiazzo.

"Spiace che chi attualmente è il segretario nazionale del più grande partito di opposizione e si ricandida per lo stesso ruolo faccia dichiarazioni incaute, strumentali e di cattivo gusto - ha aggiunto - Innanzitutto è prematuro parlare delle elezioni al Comune di Napoli e chi fa il segretario nazionale di un partito dovrebbe saperlo".

 "Adesso abbiamo davanti a noi le elezioni regionali e come Pd e come centrosinistra, dobbiamo avanzare un nuovo progetto di governo per la Regione Campania - conclude - Chi invece di parlare di progetti alimenta guerre personali, credendo così di prendere qualche voto in più alle primarie del 25 ottobre, dimostra per intero la propria inadeguatezza a svolgere il ruolo di segretario nazionale del Pd".

Sulla candidatura di Bassolino non si sbilancia Pierluigi Bersani che risponde a chi gli chiedeva: "Bassolino sì o no?".: "Non posso essere io a dire sì o no. Stiamo parlando dei napoletani".

Ma invita tutti all'unione: "La ruota deve girare e si deve mettere in moto un meccanismo di rinnovamento, ma sono dell'idea che per battaglie difficili come quelle del Comune di Napoli non dobbiamo metterci l'un l'altro le dita negli occhi o spargere sangue, non è questo ciò di cui abbiamo bisogno".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Attualità

Sorpresa per Serena Rossi a Canzone Segreta: "Non sapevo niente, vi giuro"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento