Politica Avvocata / Piazza Dante

Lega, l'affondo di Pascale: "Forza Italia abbandoni chi incitava il Vesuvio"

Le parole dell'attivista in occasione del Napoli Pride

L'ex di Silvio Berlusconi Francesca Pascale, fin dalla sua relazione col leader di Forza Italia "voce fuori dal coro" nell'ambito azzurro, ha rilasciato un'intervista al Corriere del Mezzogiorno in occasione della sua partecipazione al Napoli Pride di sabato in piazza Dante.

Pascale è considerata da gran parte della comunità Lgbt una sua testimonial, e non manca anche questa volta di attaccare Fi soprattutto per la sua vicinanza alle posizioni leghiste in materia di diritti civili. "A Forza Italia chiedo di alzare la testa – sono le parole di Francesca Pascale - e di rompere con chi sta con i sovranisti e con Orban e qualche anno fa incitava il Vesuvio a lavare i napoletani con il fuoco. Alzi la testa, ripeto, perché noi liberali non sappiamo più per chi votare. Io non sono di sinistra, ma non posso dare il mio voto a Forza Italia che sta con la Lega. Non sono l’unica in questa situazione".

Sabato Pascale aveva sottolineato, anche alle telecamere di NapoliToday: "La comunità Lgbt stenta ad avere diritti perché c'è chi non ha cultura. Quando c'è assenza di cultura ci sono violenze e brutture. La questione Ddl Zan si è molto politicizzata, e Forza Italia fa fatica ad essere una forza liberale. Ci sono forza ipocrite, bigotte, fuori tempo e fuori luogo che sono lontane dai desideri del popolo sovrano. Mi spiace se offendo qualcuno, ma politici che non si accorgono di questi desideri sono fuori tempo e non all'altezza di governare il Paese".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega, l'affondo di Pascale: "Forza Italia abbandoni chi incitava il Vesuvio"

NapoliToday è in caricamento