rotate-mobile
Il caso

Fondi sviluppo e coesione, De Luca sotterra l'ascia di guerra: “Ora la firma in un clima di solidarietà”

Dopo mesi di polemiche e la sentenza del Consiglio di Stato: “Abbiamo responsabilità verso cittadini”

"L'importante sentenza del Consiglio di Stato pone termine a una vicenda complessa e stabilisce la cornice entro la quale concludere l'iter amministrativo per stipulare l'accordo di coesione con la Campania e con le altre regioni del Sud che non lo hanno ancora sottoscritto. Lo stesso governo nazionale, in occasione del decreto coesione aveva annunciato l'orientamento di concludere entro giugno tali accordi. E questo ora è possibile in un contesto di chiarezza". Lo dichiara il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

"Ora - evidenzia - è il momento di mettersi al lavoro. Credo che avvertiamo tutti - governo nazionale e governo regionale - la responsabilità di corrispondere alle attese delle nostre comunità, delle imprese, degli amministratori. Credo sia nostro dovere arrivare a una rapida conclusione in un clima di solidarietà nazionale e di rispetto reciproco. Comprendiamo che di tutto hanno bisogno le nostre famiglie, meno che di tensioni e incertezze. Anche trasmettere serenità alla nostra gente è un dovere che deve accomunare tutti noi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi sviluppo e coesione, De Luca sotterra l'ascia di guerra: “Ora la firma in un clima di solidarietà”

NapoliToday è in caricamento