rotate-mobile
Politica

Elezioni, Ferrandelli: "La sfida è unire il Sud"

"Rappresentiamo il campo dei diritti"

“C’è un tema ineludibile: l’Italia può ripartire davvero solo se riparte il Sud. E il Sud riparte solo se mette da parte divisioni e campanilismi e si mostra unito. Questa sfida può affrontarla in maniera autentica solo la nostra coalizione: è solo il campo dei diritti, che noi rappresentiamo, a poter dare dignità al Mezzogiorno. Noi abbiamo una rete di ottimi Presidenti di Regione, Sindaci e amministratori locali, che quotidianamente lavorano in questa direzione”. Così il presidente dell’Assemblea nazionale di + Europa, Fabrizio Ferrandelli, candidato capolista in diverse circoscrizioni del Sud al plurinominale e per la Coalizione di centrosinistra al collegio uninominale di San Carlo all’Arena, a margine dell’apertura della campagna elettorale presso il teatro Sannazaro di Napoli.

“In queste settimane - spiega - insieme alla rete del Mezzogiorno del mio partito, in particolare campana e siciliana, ho avviato una campagna di ascolto incontrando diversi dirigenti politici e sindacali, attivisti e membri di associazioni, volontari, consiglieri municipali e comunali. Ho deciso, diversamente dalle altre, di fare una campagna incentrata sull’incontro con le persone, fuori dal clamore mediatico. Dobbiamo spiegare bene a tutti che con noi l’Italia resta libera. Contro chi invece vuole andare al Governo con le ricette di Orban e Trump, strizzando l’occhio a Putin”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Ferrandelli: "La sfida è unire il Sud"

NapoliToday è in caricamento