rotate-mobile
Politica

Vaccino Covid, frase shock del leghista Ciocca: "Se si ammala un lombardo vale di più"

Prosegue la polemica sulla distribuzione delle fiale Pfizer anti-Coronavirus, che sta vedendo tra i suoi protagonisti anche il governatore della Campania Vincenzo De Luca

La Lombardia è "il motore economico del Paese" e quindi deve avere più vaccini rispetto a tutte le altre regioni. È la teoria di Angelo Ciocca, europarlamentare pavese della Lega, esplicitata nel corso di una trasmissione televisiva.

La polemica è quella sulla distribuzione delle prime dosi dello Pfizer anti-Covid, che ha visto come protagonista anche il governatore della Campania Vincenzo De Luca. "Sono irritato e indignato perché nel nostro Paese non si riesce mai ad avere una misura chiara – ha detto ieri il presidente della Campania – Ho l'impressione che si apra il mercato nero dei vaccini. Ma è tanto difficile dire che la distribuzione avviene in maniera proporzionale alla popolazione residente? Questo sarebbe un messaggio chiaro. Vedere che ci sono regioni che hanno il doppio, il triplo, il quadruplo rispetto ad altre è indecente".

"Si premia una Regione rispetto a un'altra perché una a livello democratico ha un colore rispetto a un altro – è l'idea di Ciocca della Lega sul tema – qualcuno vuole fare politica sulla salute della gente, qualcuno pensa di fare clientelismo territoriale".

Insomma, d'accordo con De Luca sulla necessità di una proporzionalità col numero dei residenti, ma Ciocca aggiunge un altro fattore: "Bisogna valutare anche l'importanza economica del territorio. La Lombardia, è un dato di fatto, è il motore di tutto il Paese. Quindi se si ammala un lombardo vale di più che se si ammala una persona di un'altra parte d'Italia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino Covid, frase shock del leghista Ciocca: "Se si ammala un lombardo vale di più"

NapoliToday è in caricamento