rotate-mobile
Politica

Si spoglia e aggredisce il medico del Pronto soccorso, la proposta: "Serve l'esercito"

Parla il consigliere regionale Pasquale Di Fenza

Si continua a parlare dell'episodio avvenuto al pronto soccorso dell'Ospedale del Mare dove un uomo prima si è spogliato e poi ha aggredito uno dei medici, pretendendo di essere visitato. Sono tanti i commenti di condanna, ma c'è anche chi propone soluzioni "drastiche", come l'utilizzo dell'Esercito per presidiare le unità di emergenza.

La proposta arriva da Pasquale Di Fenza, consigliere regionale dei Moderati. "In queste ore sui social abbiamo assistito all'ennesima, disgustosa, aggressione ad un medico in un pronto soccorso. Gli attacchi violenti ai medici, non sono sempre documentati, ma fanno purtroppo parte della quotidianità di molti ospedali. Nel 2022 non possiamo più permetterlo.

Insistiamo con la necessità di rivedere e cambiare i protocolli d'accesso ai pronto soccorso, in modo da permettere a medici e sanitari da lavorare in sicurezza. Se necessario, in aggiunta agli agenti degli Istituti di Vigilanza, dobbiamo far presidiare gli ospedali da uomini dell'Esercito pronti a intervenire con funzioni di controllo, d'ordine e tutela degli operatori. Almeno in questo periodo nel quale il lavoro dei medici è ancora più importante."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si spoglia e aggredisce il medico del Pronto soccorso, la proposta: "Serve l'esercito"

NapoliToday è in caricamento