menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti: Amendola tuona contro Governo e Prestigiacomo

Amendola tuona contro il Pdl, Stefania Prestigiacomo e il governo intorno al problema dei rifiuti a Napoli. Critiche anche per Caldoro e il suo piano ventennale per gestire l'emergenza

Enzo Amendola, segretario campano del Pd, tuona contro il governo e in particolare contro Stefania Prestigiacomo: "E' inaccettabile il silenzio del Ministro dell'ambiente, Stefania Prestigiacomo, sulla vicenda rifiuti. L'esponente del governo risponda alle domande che il Pd, con la deputata Luisa Bossa, le ha posto in Aula".

Amendola critica con forza il governo in merito all'emergenza rifiuti a Napoli e in Campania e continua: "Il centrodestra è nel caos. Mentre Berlusconi mesi fa ha annunciato la fine dell'emergenza, il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, ieri ha dichiarato che ci vorranno altri venti anni per risolvere la crisi – aggiunge Amendola – e il presidente della Provincia di Napoli Cesaro chiede di allargare le discariche esistenti, perche' l’impianto di Acerra e' un’incognita".
"La verità e che finito lo show mediatico del Cavaliere e spenti i riflettori, i napoletani e la Campania sono stati abbandonati. Per questo – continua Amendola – chiediamo al Ministro Prestigiacomo di venire a Napoli in sostituzione di Berlusconi per dare spiegazioni immediate ai cittadini su cosa succede e cosa intende fare il governo".


Quindi Amendola torna anche sui problemi di Terzigno e del Parco Nazionale del Vesuvio: “Noi ribadiamo il no alla seconda discarica a Terzigno (NA) e la disponibilità a modificare in Parlamento il decreto di fine emergenza” conclude Amendola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento