Elezioni Politiche 2013

Castellammare di Stabia, anziana in rianimazione chiede di votare

La paziente 79enne si trova ricoverata da una settimana per una gravissima insufficienza respiratoria che aveva costretto i medici ad impiegare il respiratore artificiale

Ricoverata in rianimazione chiede di votare e il personale sanitario crea una "sala asettica" per accontentare la paziente "speciale". Una donna di 79 anni, di Santa Maria La Carità, ricoverata in Rianimazione a Castellammare di Stabia, ha chiesto e ottenuto di votare nonostante le sue delicate condizioni di salute. La paziente si trova ricoverata da una settimana per una gravissima insufficienza respiratoria che aveva costretto i medici ad impiegare il respiratore artificiale. Migliorate le condizioni cardiorespiratorie e recuperate le funzioni cognitive la donna, parlando con gli infermieri, aveva espresso il rammarico di non poter votare poiché ricoverata.


Si poneva il problema che la rianimazione è per definizione un reparto inaccessibile ai non addetti ai lavori sia per il rischio di trasmissione di infezioni sia per il livello di gravità dei degenti. Per accontentare la signora, dunque, è stata disposta dal direttore del reparto, il dottor Aniello De Nicola, un'area isolata. Intorno al letto è stata creata, con idonei paraventi, una sorta di cabina elettorale nella quale sono entrati gli scrutatori ed hanno consegnato le schede alla cittadina che ha votato compiaciuta. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castellammare di Stabia, anziana in rianimazione chiede di votare

NapoliToday è in caricamento