Elezioni Politiche 2013 Piazza Municipio

Mugnano: nasce il gruppo consiliare 'Movimento Arancione'

Lo promuovono e vi confluiscono i consiglieri comunali Romuado e Cangiano, eletti nelle liste di 'Napoli Nord'. Per le elezioni politiche 2013 il gruppo esprime pieno appoggio a Rivoluzione Civile con Ingroia

Movimento Arancione Mugnano di Napoli - logo

Nasce ufficialmente il nuovo gruppo consiliare 'Movimento Arancione Mugnano di Napoli'. A confluirvi per primi, i consiglieri comunali Mauro Romulado e Augusto Cangiano, eletti nelle liste di Napoli Nord. I consiglieri hanno spiegato che il gruppo aderisce al Movimento Arancione nazionale e che alle prossime elezioni politiche di febbraio appogerà attivamente la lista Ingroia, 'Rivoluzione Civile'.

I due consiglieri sottolineano anche l'impegno a continuare ad appoggiare l'attuale amministrazione comunale, auspicando però nuovi stimoli e un nuovo slancio.

"Le forze politiche del centro-desta e del centro-sinistra - spiegano i promotori del neonato movimento politico mugnanese, Romualdo e Cangiano - si muovono entrambe nell’ ottica di uno stesso disegno, quello del "montismo". Non per niente assieme lo hanno voluto ed appoggiato. Si tratta, ovviamente, di una lettura estremamente semplificata ma veritiera.

E’ evidente, però, che il centro-sinistra interpreti il “montismo” in maniera diversa dal centro-destra, in quanto il primo è storicamente molto attento ai temi della solidarietà, del lavoro e dei diritti civili.

Gli uni e gli altri, comunque, spinti altresì da molte istituzioni europee, banche e cartelli finanziari ed imprenditoriali, non vedono altre vie di uscita da una crisi economica e sociale molto grave che, tra l’ altro, potrebbe addirittura peggiorare, soprattutto perché non sanno né come ridisegnare le spese dello stato e della politica, e se è così le tasse non possono diminuire e non possono esserci servizi per i cittadini sufficienti ed efficienti, né come intervenire sulla tassazione in maniera netta, inequivocabile e decisa, evitando nel primo come nel secondo caso che a pagare siano sempre gli stessi.

Movimento Cinque Stelle ed arancioni sono gli unici a credere e a proporre vie di uscita alternative al "montismo" imperante non soltanto in Italia.

I primi però sono una grande platea elitaria che non sempre riescono a coniugare le loro idee rivoluzionarie con una politica di governo realmente percorribile.

I secondi sono quelli più vicini all’ associazionismo ed ai cittadini con i quali da anni conducono battaglie difficilissime sui temi dei beni comuni, dell’ integrazione e dell’accoglienza dei cittadini immigrati, dei diritti civili, del lavoro della legalità, della scuola e della sanità pubblica, del mezzogiorno, della parità di genere, della giustizia sociale, di una politica carceraria umana al pari di un sistema giudiziario civile, dell’ ambiente della moralità, della lotta alle mafie, della pace.

E’ arduo soltanto pensare che gli arancioni possano farcela, nel senso che i cambiamenti e le innovazioni previste nei loro programmi politico-elettorali prefigurano una vera e propria “rivoluzione civile” pur tuttavia la loro scommessa, a parer nostro, va accolta ed appoggiata con entusiasmo e con tutto l’ impegno possibile perché è la più credibile per sottrarci ad un destino di decadimento deciso da pochi a danno dei molti che amano il loro Paese e vogliono continuare a viverci bene e con serenità.

Di conseguenza chiedo di esprimersi alle prossime elezioni politiche di camera e senato per le liste Ingroia Rivoluzione Civile e comunichiamo di aderire al Movimento Arancione in continuità e coerentemente alle battaglie politiche e sociali condotte in questi anni anche come Consiglieri comunali a Mugnano.

Va da sé che tale scelta politica è determinata anche dalle spinte in tal senso che provengono dai territori giorno dopo giorno soprattutto in termini di rigetto del “montismo” e delle sue ricette liberiste e di contrasto alle dirigenze dei partiti che nelle primarie al parlamento e nella composizione delle liste non sono riuscite a disegnare linee di cambiamento, di trasparenza e di innovazione.

Pertanto i consiglieri Mauro Romualdo ed Augusto Cangiano eletti nelle liste di Napoli Nord confluiranno in un nuovo Gruppo Consiliare denominato movimento Arancione".

"Questa decisione - concludono i due consiglieri - servirà a ridare forza a questa amministrazione che di fatto nel solco del movimento arancione ha sempre lavorato essendo essa stessa il frutto di un scelta svincolata dai partiti maggiori, il nostro impegno sarà volto a rafforzare la spinta della società civile che tanto ha spinto verso soluzioni politiche e amministrative innovative.

Ribadendo l’impegno che ci ha contraddistinti nell’appoggiare questa amministrazione speriamo con questa scelta di ridare forza e slancio a questa amministrazione e auspichiamo un riequilibrio nei rapporti di forza tra politica e società civile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mugnano: nasce il gruppo consiliare 'Movimento Arancione'

NapoliToday è in caricamento