Nonno (Fratelli D'Italia): "Mutuo sociale e condono edilizio"

Le proposte del consigliere comunale più votato di Napoli

Marco Nonno

Marco Nonno, più volte consigliere comunale a Napoli, il più votato con circa 3600 preferenze. Molte vengono da quello che gli ambienti della politica definiscono "il suo fortino": Pianura. Lì Marco è molto radicato, quasi un'istituzione. Proprio ultimamente è stato in rottura con il partito di Berlusconi, non condivideva la scelta dei dirigenti di non chiamare in causa i consiglieri. "Fanno le liste senza considerare chi sul territorio prende i voti", aveva detto più volte. Infatti dopo poco è uscito dal partito, con altri consiglieri di municipalità. Oggi è candidato nella lista Fratelli d'I​talia, in settima posizione in Campania 1.

Lei è un candidato del territorio, molto radicano nella sua città. Cosa significa oggi votare con questa legge elettorale? La cambierebbe?

Deciso, senza aggiungere altro: “La legge va cambiata subito”.

Come pensa che il Parlamento possa risollevare Napoli?

Per risollevare Napoli occorre creare i presupposti legislativi che obblighino gli enti locali ad intervenire a sostegno delle imprese, modificando per esempio la legge sulla formazione professionale che attualmente consente solo ad una piccolissima parte dei fondi europei di essere impiegati”.

Cosa differenzia oggi il partito Fratelli d'Italia e il Pdl?

“La differenza sta è evidente nella formazione delle liste. Io ne son un esempio: sono stato il più votato in una città come Napoli, che non è mai stato chiamato mentre perfetti sconosciuti sono candidati per la Camera ed il Senato. Una sola parola: meritocrazia.

Quali sono le prime cose che farebbe in Parlamento?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sostenere una legge sul condono edilizio solo per gli abusi di necessità e battermi per l'impignorabilità della prima casa ed infine un mutuo sociale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento