menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Campeglia con Oscar Giannino

Campeglia con Oscar Giannino

In campo un professionista per Oscar Giannino: Domenico Campeglia

Laureato in Scienze Politiche e con un corso di perfezionamento in "Fondi Comunitari"

Domenico Campeglia, 34 anni, laureato in scienze politiche . Ha frequentato corsi di perfezionamento in "Fondi Comunitari" e un Master in "Gestione e Strategia di Impresa". Attualmente impegnato nell'azienda di famiglia, operante nel settore lattiero caseario. Cura settimanalmente l'editoriale "Il Liberale" per il quotidiano "Roma - Cronache". In passato è stato consulente ed area manager per un importante gruppo immobiliare. Si interessa di acquariologia, astronomia ed astrofotografia. Oggi è candidato alla Camera, a sostegno della lista "Fare per fermare il declino" di Oscar Giannino

Quali sono le proposte per risolvere il problema della disoccupazione giovanile?

“Liberare le potenzialità di crescita, lavoro e creatività dei giovani, oggi in gran parte esclusi dal mercato del lavoro e dagli ambiti più rilevanti del potere economico e politico: è questa una delle nostre priorità. Non esiste una singola misura in grado di farci raggiungere questo obiettivo; occorre agire per eliminare il dualismo occupazionale, scoraggiare la discriminazione di età e sesso nel mondo del lavoro, offrire strumenti di assicurazione contro la disoccupazione, facilitare la creazione di nuove imprese, permettere effettiva mobilità meritocratica in ogni settore dell’economia e della società e, finalmente, rifondare il sistema educativo”.

Perchè un elettore dovrebbe votare per voi?

“Consideriamo quali sono gli effetti dell’ultimo ventennio del cosiddetto “voto utile”: consolidamento della casta politica autoreferenziale, perdita di competitività e impoverimento del paese, accumulo del debito pubblico. Oggi l’unico vero voto utile è quello dato a fare perchè solo chi non concepisce la politica come un mestiere può comprendere le reali esigenze del paese e realizzare le riforme di cui ha bisogno. Fare ha la giusta carica di rottura nei confronti della classe politica (come la Lega dei primi tempi o il Movimento 5 stelle), ma ha in più un programma credibile, frutto di analisi rigorose e numericamente argomentate. Non lasciatevi abbindolare da chi parla di voto utile: si tratterebbe dell’ennesimo premio ai gattopardi che da decenni propongono un finto cambiamento per proteggere lo status quo”.

Qual'è la prima proposta che fareste al Governo?

“Liberalizzare rapidamente i settori ancora non pienamente concorrenziali quali, a titolo di esempio: trasporti, energia, poste, telecomunicazioni, servizi professionali e banche (inclusi gli assetti proprietari). Privatizzare le imprese pubbliche con modalità e obiettivi pro-concorrenziali nei rispettivi settori. Inserire nella Costituzione il principio della concorrenza come metodo di funzionamento del sistema economico, contro privilegi e monopoli d'ogni sorta. Privatizzare la RAI, abolire canone e tetto pubblicitario, eliminare il duopolio imperfetto su cui il settore si regge favorendo la concorrenza. Affidare i servizi pubblici, incluso quello radiotelevisivo, tramite gara fra imprese concorrenti”.

Come definirebbe Oscar Giannino?

“Oscar è semplicemente una persona meravigliosa. Uomo molto intelligente e con un lato umano davvero strepitoso. Ha un grandissimo carisma e, soprattutto, ha una personalità fortemente schietta. Con lui il nostro Parlamento farebbe un salto di qualità sia in termini di proposte che di vero e sano dibattito politico, senza gli inciuci che contraddistinguono l'attuale classe politica”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione giovedì 21 gennaio 2021

social

Lotto, estrazione martedì 19 gennaio 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento