menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il piano di De Luca: “Consulenti a casa, rifiuti e fondi Ue”

Non ha dubbi, Vincenzo De Luca, sulla prima cosa che farà se sarà eletto presidente della Regione Campania: "Manderò a casa tutti i consulenti della Regione Campania. Tutti a casa in ventiquattr'ore". Poi l'emergenza rifiuti

Ecco le primissime intenzioni di Vincenzo De Luca se sarà eletto alla guida della regione Campania: "Manderò a casa tutti i consulenti della Regione Campania. Tutti a casa in ventiquattr'ore".

  Prometto un altro metodo, per il quale conta il rispetto per i cittadini  
De Luca promette "una svolta politico-programmatica profonda, l'introduzione di un altro metodo". Sui consulenti è chiaro, devono andare via, "poi vedremo con calma quelli che servono davvero. Ma questo gesto simbolico sarà il primo intervento: tutti a casa", spiega alla rubrica di Maurizio Belpietro 'La telefonata' in onda all'interno di Mattino Cinque. "

Dai consulenti a un altro problema nevralgico della regione: “Quindi cominceremo a lavorare sui rifiuti, dove l'emergenza è già alle porte e sull'impiego dei fondi europei, perché abbiamo perso già i primi tre anni del programma 2007-2013 senza aprire un solo cantiere".

Meritocrazia ed efficienza insomma: "Prometto un altro metodo, per il quale conta il rispetto per i cittadini, per le imprese, senza che nessuno si senta in dovere di chiedere qual è il partito di appartenenza. Io sono per premiare il merito, la correttezza amministrativa, la capacità progettuale. Garantisco un'interlocuzione e un'istituzione terza, cioé non legata a logiche di clientela ma a logiche di efficienza e di correttezza dello Stato".

Con Belpietro parla anche dell'appellativo che da anni gli è stato assegnato, quello di ' sindaco sceriffo' : "Intendo rappresentare insieme una linea amministrativa di accoglienza, di solidarietà di spirito cristiano nei confronti di chi viene per cercare lavoro e fugge dalle guerre, ma anche una linea di legalità. Se qualcuno immagina di occupare un parcheggio abusivamente avendo un coltello in tasca e mostrandolo al vigile urbano che cerca di allontanarlo, non può stare nella mia città". Ma alla fine riuscirà a convincere i potenziali alleati, tra i quali anche la sinistra di Vendola? "Non è con le balle delle coalizioni che risolveremo i problemi drammatici che abbiamo davanti a noi - conclude - Parleremo anche con l'amico Vendola, ma sarebbe bizzarro se in Puglia si rivendicassero come strumento democratico le primarie e poi a Napoli e in Campania si volesse chiudere la bocca ai cittadini".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento