menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scintille Mastella-De Magistris. "L'ex giudice non avrà il sostegno del Pd"

Entrambi hanno annunciato la loro candidatura a sindaco di Napoli. Mastella sui magistrati che scendono in politica dopo aver indagato su di essa: "Non è una cosa buona, è la fine della democrazia e non rende giustizia alla buona giustizia"

Prime scintille tra Clemente Mastella e Luigi De Magistris, l'ex pm oggi europarlamentare dell'Idv che su Mastella indagò nell'ambito dell'inchiesta Why not. Entrambi hanno annunciato la loro candidatura a sindaco di Napoli.

Parlando della candidatura di De Magistris e dei magistrati che scendono in politica dopo aver indagato su di essa, Mastella ha detto: "Non è una cosa buona, è la fine della democrazia e non rende giustizia alla buona giustizia. Questo è un modo da invasati di vivere la giustizia e utilizzarla per conto personale come in realtà si è verificato. Un magistrato che se la prende con uno e poi si scopre che se l'é presa ingiustamente e quindi si candida, andrebbe punito con l'intervento del Csm, perché c'é una malafede".


Tornando sulla vicenda giudiziaria che lo ha riguardato: "Come cattolico pratico il perdono e dunque perdono anche De Magistris. Non so se lui da magistrato possa perdonare se stesso per quello che ha fatto non tanto per quanto riguarda la mia vicenda politica, ma perché ha messo a soqquadro la mia vita familiare e i miei affetti. Spero - ha concluso - che ci sia qualche divinità della giustizia anche in questo mondo". Ma per Mastella De Magistris non avrà mai il sostegno del Pd: "Non lo accetteranno mai, sarebbe la fine della vicenda partenopea del Pd".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento