rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Elezioni comunali 2011

Primarie Sel, al referendum Morcone la spunta su De Magistris

Trecentocinquanta voti al prefetto, 254 per l'eurodeputato di Idv. Morcone: "Questo voto è un segnale chiaro, un richiamo all'unità delle sinistre intorno a un progetto concreto"

Il candidato del Pd Mario Morcone ha vinto il referendum interno tra gli iscritti di Sinistra e libertà, poco più di 600 i votanti su circa 2 mila aventi diritto. Trecentocinquanta voti al prefetto, 254 per l'eurodeputato di Idv Luigi De Magistris che ha prevalso solo nel quartiere residenziale del Vomero.

Soddisfazione da Morcone: "Ringrazio gli amici di Sinistra ecologia e libertà che, dopo aver ascoltato le mie ragioni nell'assemblea programmatica di sabato, oggi si sono espressi e con un referendum hanno deciso di sostenere la mia candidatura a sindaco di Napoli. Questo voto è un segnale chiaro, un richiamo all'unità delle sinistre intorno a un progetto concreto".

Inanto dal commissario del Pd di Napoli, Andrea Orlando, arriva un invito a riflettere per De Magistris e l'appello a "lavorare per battere il comune avversario del centrodestra". Ma l'ex pm fa sapere: "Sono sbalordito, tra il programma di Sel ed il mio registro una sostanziale identità. Non sono però meravigliato, da tempo si sentiva spirare un'aria torbida e negativa, in particolare da una parte degli apparati e della nomenclatura di Sel, i quali spingevano per procedere in continuità con il bassolinismo".

Accuse in linea con quelle lanciate dall' ex pm nei giorni scorsi con riferimenti a "schieramenti trasversali" nel centrodestra e nel centrosinistra. A De Magistris resta l'appoggio di Rifondazione comunista e Comunisti italiani, ma la frammentazione aumenta a sinistra, dove è stata appena annunciata una lista di "Sinistra critica" ed altre formazioni minori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie Sel, al referendum Morcone la spunta su De Magistris

NapoliToday è in caricamento