menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primarie Sel, al referendum Morcone la spunta su De Magistris

Trecentocinquanta voti al prefetto, 254 per l'eurodeputato di Idv. Morcone: "Questo voto è un segnale chiaro, un richiamo all'unità delle sinistre intorno a un progetto concreto"

Il candidato del Pd Mario Morcone ha vinto il referendum interno tra gli iscritti di Sinistra e libertà, poco più di 600 i votanti su circa 2 mila aventi diritto. Trecentocinquanta voti al prefetto, 254 per l'eurodeputato di Idv Luigi De Magistris che ha prevalso solo nel quartiere residenziale del Vomero.

Soddisfazione da Morcone: "Ringrazio gli amici di Sinistra ecologia e libertà che, dopo aver ascoltato le mie ragioni nell'assemblea programmatica di sabato, oggi si sono espressi e con un referendum hanno deciso di sostenere la mia candidatura a sindaco di Napoli. Questo voto è un segnale chiaro, un richiamo all'unità delle sinistre intorno a un progetto concreto".

Inanto dal commissario del Pd di Napoli, Andrea Orlando, arriva un invito a riflettere per De Magistris e l'appello a "lavorare per battere il comune avversario del centrodestra". Ma l'ex pm fa sapere: "Sono sbalordito, tra il programma di Sel ed il mio registro una sostanziale identità. Non sono però meravigliato, da tempo si sentiva spirare un'aria torbida e negativa, in particolare da una parte degli apparati e della nomenclatura di Sel, i quali spingevano per procedere in continuità con il bassolinismo".

Accuse in linea con quelle lanciate dall' ex pm nei giorni scorsi con riferimenti a "schieramenti trasversali" nel centrodestra e nel centrosinistra. A De Magistris resta l'appoggio di Rifondazione comunista e Comunisti italiani, ma la frammentazione aumenta a sinistra, dove è stata appena annunciata una lista di "Sinistra critica" ed altre formazioni minori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento