rotate-mobile
Elezioni comunali 2011

La scuola vista da Lettieri: apertura pomeridiana nei quartieri a rischio

Il candidato sindaco presenta a Bagnoli la seconda parte del suo programma "La città che funziona". Educazione scolastica, rifiuti, trasporti e ambiente in esame. Coinvolte le associazioni di volontariato

"Una città che funziona offre prima di tutto scuole dove i bambini e i ragazzi possono studiare e imparare il senso civico che poi restituiranno alla loro città". Così Gianni Lettieri, all'interno della scuola 53esimo Circolo didattico di via Neghelli a Bagnoli, ha cominciato la presentazione della seconda parte del suo progamma "La città che funziona" e che prende in esame i progetti su scuola, rifiuti, trasporti e ambiente.

"Le scuole sono al centro del nostro programma che punta soprattutto sui giovani - spiega Lettieri - e su questo tema lavoreremo per l'apertura pomeridiana delle scuole, soprattutto nei quartieri a rischio, con percorsi educativi alternativi, attività sperimentali e laboratori, coinvolgendo anche le associazioni di volontariato che sono sul territorio".


La seconda parte del programma punta anche sul tema dei rifiuti che parte dalla raccolta differenziata: "Entro i primi 100 giorni cominceremo ad allargare la raccolta differenziata porta a porta con l'obiettivo realistico di arrivare al 50 per cento entro il primo anno del mandato", ha detto Lettieri, sottolineando anche la necessità di individuare "immediatamente un sito di trasferenza" e di "realizzare un sito di compostaggio per il trattamento dei rifiuti organici, che permetta di produrre e vendere compost ed energia elettrica". (fonte Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scuola vista da Lettieri: apertura pomeridiana nei quartieri a rischio

NapoliToday è in caricamento