rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Elezioni comunali 2011

Futuro e Libertà: da Napoli il nuovo progetto per l’Italia

Futuro e Libertà per l'Italia nasce a Napoli. Venerdì Fini sarà in città. Rivellini: "Parte così da Napol il nuovo progetto politico per tutta l'Italia." Centro destra verso le primarie per le comunali

fliNasce ufficialmente Futuro e Libertà per l'Italia anche nella città partenopea. Ad annunciarlo l'Eurodeputato, On. Enzo Rivellini, insieme ai coordinatori provinciali di Napoli, Benevento e Avellino. L'On. Rivellini, nella stessa occasione ha anche annunciato l'arrivo del Presidente Gianfranco Fini a Napoli, previsto per venerdì prossimo. All'evento saranno presenti: Pasquale Viespoli, capogruppo al Senato di Fli; Italo Bocchino, capogruppo alla Camera di Fli, Adolfo Urso, vice ministro allo Sviluppo.

«Parte così da Napoli - afferma Rivellini - il nuovo progetto politico per tutta l'Italia. Dobbiamo ricordare a chi offende la città di Napoli (si riferisce alla Lega Nord, ndr) che è stata centro della nazione e culla della cultura. Sposiamo questo percorso - continua Rivellini - rispettando l'impegno degli elettori, con programmi condivisi. Non capisco gli amici sono rimasti fedeli al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Le riunioni di partito, in Alleanza Nazionale, iniziavano con le botte e finivano con le botte. Oggi - continua Rivellini, prima di concludere il suo intervento - questi amici hanno dimenticato il senso del dissenso. E quindi della civiltà».

Nasce Futuro e Libertà per l'Italia a Napoli

Nel corso dell'incontro è stato anche presentato il libro "In Alto a Destra", scritto da Giuliano Compagno, che ribadisce "l'importanza del mondo intellettuale per la vita politica". «Piange il cuore - dice l'autore del libro - vedere tagli sulla cultura e sull'istruzione. Il libro parla dei problemi come l'immigrazione cercando di dare una risposta che non sia come quella dei leghisti, ossia il respingimento. Grazie a Berlusconi - conclude Giuliano Compagno - abbiamo dato un'immagine vergognosa della donna. Abbiamo paura della Lega - conclude - ma paura della sua ignoranza totale». Nonostante qualche attacco al Pdl e alle decisioni del Governo, l'On. Rivellini ribadisce "il senso di restare fedele agli elettori" e inizia già per le elezioni comunali di Napoli a parlare di primarie. «Abbiamo rimandato le primarie per il centro destra - dice l'eurodeputato - non solo perché già hanno aderito altri partiti all'appello, come l'Api di Rutelli e Noi Sud con Mastella, ma perché il coordinatore regionale del Popolo delle Libertà, Nicola Cosentino, mi ha telefonato chiedendomi il regolamento delle primarie. Può darsi, quindi, che siano interessati anche loro. Una circostanza che denota un'apertura del Popolo delle Libertà nei confronti di questo strumento di consultazione lanciato dai finiani».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Futuro e Libertà: da Napoli il nuovo progetto per l’Italia

NapoliToday è in caricamento