menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comunali 2011. Pluralità di candidature alle primarie del centrosinistra

La scesa in campo di Ranieri e Oddati alle primarie aveva suscitato le polemiche del segretario provinciale del Pd Tremante. Oddati ribatte: "Tante candidature saranno invece uno stimolo"

La pluralità di candidature alle primarie del centrosinistra saranno "di stimolo e susciteranno interesse verso l'elezione del sindaco". Lo ha detto Nicola Oddati, assessore alla cultura del Comune di Napoli, a proposito della sua candidatura alle primarie per il candidato sindaco di Napoli nelle elezioni del 2011.

Dopo la discesa in campo del parlamentare del Pd Umberto Ranieri e quella di Oddati, infatti, il segretario proivinciale del Pd Nicola Tremante aveva criticato la pluralità delle candidature, auspicando che il Pd si presentasse alle primarie di coalizione con un nome unico. "Il concetto stesso delle primarie - ha risposto Oddati all'Ansa a margine di una conferenza stampa organizzata nell'ambito del Forum delle Culture - prevede che suscitino dibattito interno, interesse nell'elettorato. Certo è chiaro che non ci potranno essere trenta candidati, ma dopo una selezione a monte delle persone che possono effettivamente rappresentare la coalizione, la competizione interna non può che giovare. Poi è chiaro che al termine delle primarie il risultato designerà un candidato unitario, per cui tutti lavoreremo a fondo per concorrere alla sua elezione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento