menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comunali: Casini candida la Lucci sindaco di Napoli, lei rifiuta

Il leader dell'Udc propone la segretaria regionale della Cisl che ringrazia ma dice no: "Ciascuno deve fare il proprio mestiere: il sindacato faccia il sindacato, la politica la politica"

Pier Ferdinando Casini, direttamente dal palco del teatro Augusteo per l'assemblea dell’Udc con i vertici del partito, ha dichiarato apertamente che non gli dispiacerebbe dopo la Iervolino un altro sindaco donna per la città di Napoli. Un nome ben chiaro: Lina Lucci, segretario regionale della Cisl.

Anche per Stefano Caldoro, presidente della Giunta regionale della campania, la Lucci sarebbe "un'ottima candidata, una donna che ha competenza e soprattutto una grandissima passione".

La risposta della Lucci però, che aveva parlato sul palco prima del leader Udc scaldando l’uditorio con una raffica di critiche alle forze di governo locale soprattutto in materia di sviluppo e di provvedimenti per l’occupazione, non si è fatta attendere e ha gelato platea e Casini: il segretario della Cisl ha infatti ringraziato ma ha respinto l’invito. "Sono onorata, ma non accetto perché ognuno deve fare la sua parte: il sindacato faccia il sindacato, la politica la politica. In ruoli diversi dobbiamo tornare tutti ad essere credibili e autorevoli’.

Casini ha poi dichiarato di avere fiducia in Caldoro ma di aver visto, per le amministrative, candidature ridicole rispetto alla sfida che si ha di fronte, e "se qualcuno pensa che alcuni nomi del centrodestra che ho letto possano essere candidati con l’Udc si sbaglia, perché finiremmo per umiliare questa città definitivamente”.  Infine, ha parlato di  "una catastrofe annunciata e materializzata a Napoli, sotto gli occhi di tutti. La società civile non può dire che la politica sbaglia, non basta, bisogna che tutti ci sforziamo di cambiare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento