rotate-mobile
Elezioni comunali 2011

Candidature, Bassolino risponde: “Io sindaco? Sarebbe surreale”

A pochi giorni di distanza dal no di Dario Franceschini in merito alla possibile candidatura di Antonio Bassolino a Sindaco di Napoli, entra a piena voce sulla questione il diretto interessato. "Il sindaco l'ho fatto già, è una discussione surreale”

A pochi giorni di distanza dal no di Dario Franceschini in merito alla possibile candidatura di Antonio Bassolino a Sindaco di Napoli, entra a piena voce sulla questione il diretto interessato. "Il sindaco l'ho fatto già, è una discussione surreale che mi fa anche un po' sorridere" dichiara serafico il governatore della Campania, a Nola, intervistato a margine di una visita ai carri allegorici in preparazione per la festa di Piedigrotta.

Si spiega meglio Bassolino e continua: "Il comune è lontano, si vota nel 2011 due anni sono un'era storica, per questo io sorrido un po' sulla discussione che si è sviluppata. Due anni fa in America non c'era Obama e c'era Bush, in Italia c'era Prodi e non Berlusconi. In due anni si cambia molto, chi può immaginare come sarà il mondo".

  Ipotesi? Fatta da chi? E' una discussione surreale, kafkiana  
L'ipotesi di una sua candidatura a sindaco di Napoli ha comunque scosso una parte del Pd, gli fanno notare i cronisti. "Ipotesi? Fatta da chi? E' una discussione surreale, kafkiana, le prime parole che io pronuncio sono quelle che sto dicendo in questo momento. Il sindaco l'ho fatto già, adesso in testa a me il pensiero è fare bene in questi mesi sino alle scadenze regionali. Ognuno cerchi di fare bene il suo lavoro".

Quindi, il presidente della Regione Campania torna a commentare le dichiarazioni del leader del Pd, Dario Franceschini. Per Bassolino, la risposta di Franceschini è stata "del tutto sbagliata e ingiusta verso tante persone, verso le istituzioni napoletane". Il governatore della Campania commenta quello che Franceschini ha detto: "Il segretario del Pd ha detto che gli è stata rivolta una domanda, che gli è stato messo un microfono davanti, non era difficile immaginare che gli sarebbe stata rivolta quella domanda ed è evidente che si poteva rispondere in mille modi. Penso si sia, invece, risposto in modo sbagliato e non giusto verso la Regione, il Comune". Ad esempio, aggiunge Bassolino "si poteva rispondere come ha fatto Marino che ha parlato delle primarie o si poteva rispondere 'non mi risulta che Bassolino abbia detto una sola parola su questo' ed è la verità". "Il mio augurio è che si possa aprire una fase davvero nuova e diversa andando verso le regionali cercando di tenere insieme più forze possibili" ha concluso Bassolino.
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candidature, Bassolino risponde: “Io sindaco? Sarebbe surreale”

NapoliToday è in caricamento