menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regole chiare e ritorno alla legalità, il progetto di Luigi Bobbio

Luigi Bobbio è il candidato del Pdl al comune di Castellammare di Stabia. Ex pm di Napoli, è l'attuale capo di gabinetto del ministro della Gioventù Giorgia Meloni. Tra i punti cardine del suo programma la lotta alla criminalità organizzata

Rispetto delle regole e ripristino della legalità. Come tutti i magistrati che lasciano la toga per l’impegno politico, anche Luigi Bobbio, candidato del Pdl al comune di Castellammare di Stabia, inserisce la lotta alla criminalità organizzata tra i punti cardine del suo programma elettorale. Ex pm di Napoli, membro della commissione bicamerale antimafia e senatore durante la XIV Legislatura, Bobbio è l’attuale capo di gabinetto del ministro della Gioventù Giorgia Meloni.

Che progetti ha per Castellammare di Stabia?
C’è un gigantesco problema di vivibilità che incide sull’immagine internazionale della città e non permette alle leve economiche di trasformarsi in forza trainante per lo sviluppo socio-economico. Un buon sindaco deve risolvere in primo luogo quei problemi che abbracciano la quotidianità: il recupero della legalità, la viabilità, le reti fognarie, rifiuti e sicurezza. Il primo impegno che prendo con la cittadinanza è quello di garantire una maggiore vivibilità per il centro urbano e le aree periferiche. Penso a un potenziamento delle infrastrutture, il recupero della vocazione turistica, un miglioramento del termalismo e della balneazione. Il 30 marzo Castellammare di Stabia avrà finalmente un’amministrazione capace di valorizzare le attrattive locali e restituire orgoglio e prospettive di sviluppo.

E’ ottimista sull’esito delle elezioni?
Ho la credibilità adeguata nei confronti della popolazione. Il sindaco uscente, Salvatore Vozza, ha fallito sul piano politico e umano. In più di un’occasione si è trovato a dover ricomporre i pezzi di una coalizione che si sgretolava giorno dopo giorno e a pagare è stata la città. La gente lo ha capito e ha voglia di rinnovamento.

A Castellammare la campagna elettorale è stata caratterizzata da toni accesi e frecciatine a distanza da parte di entrambi gli schieramenti…
La verità è che i miei avversari politici sono alla frutta. Invece di discutere di programmi e soluzioni per la città, si perdono in attacchi personali e gratuiti. E’ evidente che sono consapevoli, ormai, di non poter più contare su alcuna via di uscita dignitosa.

E’ appoggiato da 14 liste e tra i candidati al consiglio comunale ci sono anche ex esponenti della Giunta Vozza. E’ in dubbio la discontinuità amministrativa della città?
I miei avversari mi accusano di aver costruito una coalizione raccattando i cocci del centrosinistra. E’ una menzogna. Quelle persone che oggi appoggiano la mia candidatura, sono le stesse che, in tempi non lontani, si sono dimessi dall’Esecutivo guidato da Vozza e si sono contrapposti alla sua gestione fallimentare. Noi siamo tutti uniti intorno a un programma di governo e la presenza di vecchie conoscenze del centrosinistra non compromette la discontinuità politica. Il nostro è un virtuosismo su cui non ha potuto contare l’ex primo cittadino, che mira esclusivamente a conquistare il potere senza pensare al bene della città.
 
Parliamo di legalità e dello scandalo dei falsi rimborsi. I suoi avversari politici la accusano di eccessivo garantismo nei confronti degli ex consiglieri indagati. Cosa risponde?
L’iniziativa di sospendere o meno un indagato dalla corsa elettorale è rimessa alla sensibilità di ognuno. Io sono per natura garantista e ritengo che non sia corretto disporre condanne anticipate senza rispettare i tempi della giustizia penale. Di certo la mia posizione sarebbe stata differente se l’avviso di conclusione delle indagini fosse stato notificato per crimini connessi con la criminalità organizzata o l’associazione a delinquere.

SALVATORE VOZZA: LEGGI L'INTERVISTA ALL'ALTRO CANDIDATO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento