menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni comunali a Terzigno, la parola a Franco Annunziata

Alle prossime elezioni amministrative di Terzigno si presenterà per correre alla carica di sindaco anche Franco Annunziata, consigliere comunale per due volte. Sarà appoggiato “Oltre il Vesuvio” e dai Giovani Democratici, ma senza il simbolo del Pd

Franco Annunziata è stato già consigliere comunale per due volte, nel 2004 e nel 2007, e per questa ondata elettorale si presenterà alle elezioni appoggiato dalla lista “Oltre il Vesuvio” e dai Giovani Democratici di Terzigno, ma senza il simbolo del Pd. Momento complicato quello del Pd di Terzigno, che da un iniziale possibile alleanza con le altre forze del centro e della sinistra e l’idea di presentare un solo candidato si ritrova adesso con una spaccatura interna fortissima. Abbiamo provato a capirne di più parlandone con Franco Annunziata

Dottor Annunziata, ci può spiegare la situazione interna al Pd che si è venuta a creare a Terzigno? Lei si sente il candidato del Pd nonostante non possieda il simbolo?
Assolutamente io mi sento e posso dire di rappresentare quel partito, in cui ho lavorato e combattuto per anni. E come ho già detto in una dichiarazione, la lista Oltre il Vesuvio è composta da molti esponenti che portano con loro la linea progressista e democratica del Pd e che ne hanno fatto parte. Noi siamo del Pd, anche se non abbiamo ricevuto il simbolo.

Quali sono state le cause che hanno impedito un unione e un riassestamento delle forze di sinistra?
Sono stati semplici problemi interni, che speriamo si risolvano presto.

Qual è il suo programma, quali le questioni che intende affrontare con più celerità, e che apporto ci sarà per il programma da parte dei giovani democratici?
Premetto dicendo che i giovani democratici sono giovani laureati e diplomati che avevano il certificato elettorale ancora prima di presentare le liste, sono il futuro, e chi meglio di loro può portare avanti la sfida per il rinnovamento di questo paese? Io ho appoggiato e condiviso subito il loro programma, la questione principale da affrontare è quella del lavoro. Lavoro ai Terzignesi, Terzigno ai Terzignesi.

Come intende impostare il suo lavoro, quale sarà la sua ricetta per il rinnovamento?
Terzigno ha bisogno di poche cose ma organizzate secondo un Crono programma. Ogni progetto deve avere già dei finanziamenti, ogni progetto deve essere portato a termine. Terzigno ha bisogno di poche cose, ma da fare in tempi stabiliti e con finanziamenti già stabiliti, già stanziati.

Quindi, quali sono i vostri obiettivi, quali i vostri progetti per Terzigno, quali le cose da migliorare al più presto?
Guardi io penso che la questione lavoro e la questione ambientale siano quelle centrali. Ma io sono un architetto e posso dire che salta agli occhi anche la situazione disastrosa dell’edilizia urbana di Terzigno. Negli ultimi 15 anni abbiamo assistito a un proliferare di edifici, Terzigno si è estesa enormemente, ma ad oggi non esiste un piano urbanistico comunale, non so se per causalità, o per volontà, fatto sta che l’edilizia abusiva non solo dilaga, ma sembra quasi consentita dalla totale mancanza di controllo, e dalla mancanza di un piano urbanistico comunale

Vorrei soffermarmi sulla questione rifiuti...
Chiamiamola questione ambientale. Per noi e per i giovani democratici è una questione importantissima.

Qual è la sua posizione nei confronti dell’apertura della seconda discarica di Terzigno?
Nella mia lista come lei sa, ci sono i verdi, che da sempre lottano contro l’apertura di queste discariche. La situazione è questa: non si può accettare un'altra discarica. Se per la prima discarica si riusciva a vedere il perimetro, in questa seconda non si riesce a vedere neanche quello. Da sempre le nostre terre sono soggetto all’estrazione della pietra vulcanica dal territorio, in questo modo si sono venuti a creare dei buchi, e chissà forse il dottor Bertolaso quando ci ha sorvolato dall’alto ha pensato che quelle fossero cavità da adibire a discariche. Ma ci sono innumerevoli problematiche ambientali da affrontare in merito, inoltre ci troviamo nel parco nazionale del Vesuvio, luogo che dovrebbe essere tutelato. Siamo anche contro il progetto che accompagna questa seconda discarica, la seconda strada che dovrebbe migliorare la viabilità, che è grande quasi quando un autostrada.



Elezioni comunali a Terzigno:

leggi l'intervista a Salvatore Annunziata



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Attualità

Sorpresa per Serena Rossi a Canzone Segreta: "Non sapevo niente, vi giuro"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento