Elezioni a Sorrento: gli obiettivi di Giuseppe Cuomo

Giuseppe Cuomo, è il candidato del Pdl al comune di Sorrento. Classe 1961, l'avvocato Cuomo è in politica da vent’anni: “Non sarò il sindaco del Pdl ma dell'intera città”

Strizza l’occhio all’associazionismo cittadino e al mondo del volontariato l’avvocato Giuseppe Cuomo, candidato del centrodestra al Comune di Sorrento. “Non sarò il sindaco del Pdl – annuncia – ma dell’intera città. Credo in una gestione collegiale, grazie all’apporto dei cittadini e dei rappresentanti politici di tutti gli schieramenti. Le comunità locali della Penisola Sorrentina dovranno mettersi insieme per garantire un adeguato sviluppo del territorio, più servizi per la popolazione e una qualità della vita più elevata”. Classe 1961, Cuomo è in politica da vent’anni: consigliere comunale e assessore in area Dc prima, nel 1995 viene eletto al Consiglio Provinciale di Napoli nelle fila di Forza Italia. Seguono gli incarichi di delegato del collegio Gragnano-Sorrento, capogruppo alla Provincia dal 1998 al 2004 e componente del consiglio nazionale dal 2002 al 2005. In questa tornata elettorale è appoggiato da una coalizione formata da quattro liste civiche (Alleanza per Sorrento, Il Ponte, Sorrento domani, Sorrento casa della libertà-Nuovo Psi), dal Pdl capeggiato da Giuseppe Stinga e dall’Udc del consigliere provinciale Piergiorgio Sagristani.

Quali sono gli obiettivi a breve termine della nuova amministrazione di centrodestra?
Nei primi giorni di governo mi concentrerò su tre obiettivi: la riapertura della scuola primaria e dell’infanzia in via Vittorio Veneto, chiusa il 5 dicembre scorso per “persistente incapacità statica”, la manutenzione ordinaria e straordinaria di strade e marciapiedi sia del centro cittadino che della periferia, la definizione e la programmazione degli eventi culturali, turistici e ricreativi per il biennio 2010/2011.

Cosa risponde alle famiglie sorrentine che chiedono una soluzione imminente al problema scolastico?
I 600 alunni, distribuiti nelle 25 classi dell’istituto in via Vittorio Veneto, dovranno attendere un ulteriore annetto prima di rientrare in possesso della scuola. E’ fondamentale dare inizio ai lavori di ristrutturazione del plesso didattico e recuperare i ritardi accumulati. Una volta eletti, daremo vita a una task-force formata da funzionari e tecnici, che valuterà la possibilità di accedere alle procedure di intervento urgente. C’è bisogno di più finanziamenti per l’istruzione e l’edilizia scolastica, con una razionalizzazione delle strutture preesistenti.

Nel suo programma amministrativo riserva ampio spazio ai giovani. In che modo intende incentivare questa fascia del suo elettorato?   
Spesso i ragazzi non si interessano di politica o per mancanza di tempo o perché la considerano troppo complicata. A Sorrento l’assessorato alla Politiche Giovanili è diventato, in questi mesi, un punto di riferimento importante e per questo intendo riattivarlo. Il dialogo con le nuove generazioni deve essere recuperato utilizzando mezzi come i social network e proponendo temi vicini alla loro sensibilità. Lo sportello Informagiovani dovrà essere potenziato, così come va incentivato lo sport e l’occupazione. L’attenzione alla vita civica e politica è essenziale per la formazione di una coscienza critica.  

Il turismo è uno dei motori dello sviluppo economico di Sorrento. Come andrebbe potenziato?  
La realizzazione del percorso pedonale e mezzanizzato per il porto dovrà essere accompagnata alla ristrutturazione della stazione e dell’area della Circumvesuviana, alla costruzione di un parcheggio in località Marina Grande e aree di sosta lungo via Degli Aranci. Un parcheggio interrato sarà destinato ai residenti del centro storico e, in vista della stagione estiva, andrebbero riorganizzate le cosiddette vie del mare. Un’alternativa efficace al trasporto terrestre potrà essere raggiunta solo con il potenziamento delle corse del metrò del mare, visto che l’ultima parte alle 17,30.

Avvocato Cuomo, lei è stato scelto come candidato sindaco del Pdl in seguito a un lungo braccio di ferro con il coordinatore cittadino Giuseppe Stinga. Attualmente come sono i rapporti interni al partito?
Sono serenissimi, la mia coalizione è composta esclusivamente da persone di cui mi fido. Stinga è stato scelto come capolista del Pdl e tra noi c’è sintonia e stima reciproca. E’ tutto nelle mani degli elettori: domenica 28 e lunedì 29 marzo saranno loro a stabilire i nomi dei futuri amministratori della città.

LEGGI L'INTERVISTA A LUIGI MAURO

ELEZIONI AMMINISTRATIVE A SORRENTO

I COMUNI CAMPANI AL VOTO E I CANDIDATI

TUTTO SULLE ELEZIONI COMUNALI 2010




Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento