rotate-mobile
Politica

L'Italia si risveglia di Destra, affluenza flop a Napoli: fuori dal Parlamento Di Maio, Caldoro e Dema

M5S primo partito a Napoli. Trionfo nei collegi per il Movimento

Il centrodestra trionfa nelle Elezioni Politiche 2022. Fratello d'Italia è il primo partito, Giorgia Meloni sarà molto probabilmente il nuovo premier, il primo donna della nostra Repubblica. In calo la Lega, tiene Forza Italia. A Sinistra flop Pd, con Letta probabile dimissionario e invitato da molti a tornare a Parigi dopo una campagna elettorale fallimentare.Non sfonda il Terzo Polo ma diventa un interlocutore importante per il nuovo Governo, che dovrà ora fare i conti con l'ostracismo dell'Unione Europea, preoccupata di derive ungheresi per il nostro Paese.

Affluenza flop

Il primo dato che balza agli occhi a Napoli è la bassissima affluenza alle urne. Ha votato solo il 49% degli aventi diritto nel Capoluogo campano. Il maltempo che sta flagellando tutta la regione nelle ultime 24 ore ha forse spinto gli indecisi a restare a casa, ma tale inquietante dato manifesta lo scoramento del napoletano medio in questo difficile periodo storico socio-economico e l'atavica sfiducia verso le istituzioni considerate sempre troppo distanti. La campagna elettorale molto di facciata dei politici, tesa a frequentare i luoghi del folklore nella speranza di bagni di folla, senza penetrare nei veri problemi della città, non ha aiutato a colmare questo gap.

Trombati di lusso

L'elenco dei trombati eccellenti in Campania è lungo e anche inatteso. Non sarà nel prossimo Parlamento il ministro uscente Luigi Di Maio (battuto da Sergio Costa del M5S), mentre Mara Carfagna potrebbe farcela al plurinominale. Delusione par l'ex Governatore Stefano Caldoro di Forza Italia, battuti dalla  pentastellata Ada Lopreiato. Non eletto neppure l'ex sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che i sondaggi davano in potenziale ascesa.

M5S primo partito a Napoli

Il Movimento 5 Stelle è il primo partito a Napoli con oltre il 34%, confermando il suo radicamento in città. Trionfo nei collegi uninominali per i suoi candidati. Decisivo l'ex premier Giuseppe Conte che facendo leva sui pericoli di una eventuale cancellazione del Reddito di Cittadinanza ha saputo parlare meglio di altri alla pancia degli elettori. 

Seguono a Napoli con il 33% il Centrodestra, con il 21% il Centrosinistra, con il 5% Calenda, con l'1,94 Unione Popolare .

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Italia si risveglia di Destra, affluenza flop a Napoli: fuori dal Parlamento Di Maio, Caldoro e Dema

NapoliToday è in caricamento