Election Day 2020: in Campania ha votato il 38,92% | DIRETTA

Seggi aperti dalle 7 alle 23 di domenica e dalle 7 alle 15 di lunedì. Oltre 5 milioni di lettori al voto in Campania. 28 i comuni nel napoletano in cui verrà eletto un nuovo sindaco

Seggi elettorali a Napoli (foto De Cristofaro)

Sono oltre 5 milioni i cittadini campani chiamati alle urne per l'elezione del nuovo presidente della Regione e dei componenti del prossimo Consiglio regionale. Seggi aperti dalle 7 alle 23 di domenica e dalle 7 alle 15 di lunedì. Si vota anche per il Referendum Costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari. Ventotto, inoltre, i comuni nel napoletano in cui verrà eletto un nuovo sindaco.

Nell'area metropolitana di Napoli sono interessati alla tornata elettorale 2.516.190 elettori di cui 779.377 nel capoluogo. Nella città di Napoli opereranno 884 sezioni, dislocate in 205 plessi elettorali. Nella restante parte del territorio dell'area metropolitana sono previste 2894 sezioni articolate in 587 plessi. Come di consueto, sarà garantito il diritto di voto ai pazienti ricoverati in strutture sanitarie, attraverso 17 sezioni ospedaliere, di cui 14 nella città di Napoli. Analogamente, sono previsti seggi volanti per le categorie di cittadini che hanno diritto di avvalersene ai fini dell'esercizio del voto. 

La diretta

ELEZIONI 2020, LA DIRETTA DI NAPOLITODAY PER LO SPOGLIO

07,00 - Riprese regolarmente le operazioni di voto, con la riapertura alle ore 7 dei seggi in tuttta la provincia di Napoli e in Campania

00,00 - Alle ore 23 di domenica in Campania ha votato per le Elezioni Regionali il 38,92% degli aventi diritto. 42,78% la percentuale dei votanti per il Referendum Costituzionale nella nostra regione. A Napoli per le Elezioni Regionali in Campania alle ore 23 ha votato il 32,66% degli aventi diritto. Questi i dati sull'affluenza alle urne nella città partenopea per la giornata di domenica. Percentuale leggermente più alta per quanto riguarda il Referendum Costituzionale: 34,51%.

23,45 - A Napoli per le Elezioni Regionali in Campania alle ore 23 ha votato il 32,66% degli aventi diritto. Questi i dati sull'affluenza alle urne nella città partenopea per la giornata di domenica. Percentuale leggermente più alta per quanto riguarda il Referendum Costituzionale: 34,51%

23,00 - Seggi chiusi. Riapriranno fra 8 ore

20,20 - Alle ore 19 in Campania ha votato per le Elezioni Regionali il 26,52% degli aventi diritto. 29,36% la percentuale dei votanti per il Referendum Costituzionale nella nostra regione

19,50 - Affluenza ore 19: a Napoli per le Elezioni Regionali in Campania ha votato il 23,05% degli aventi diritto. Percentuale leggermente più alta per quanto riguarda il Referendum Costituzionale: 24,31%

17,45 - Dopo le 19 nuovi dati sull'affluenza alle urne

15,50 - Referendum Costituzionale, in tutta Italia alle ore 12 ha votato il 12,25% degli aventi diritto

14,30 - Come vanno le cose nei seggi a Napoli: le immagini di NapoliToday | VIDEO

14,10 - Alle ore 12, in tutti i 550 comuni della Campania, ha votato l'11,32% degli aventi diritto per le Elezioni Regionali. Per il Referendum Costituzionale, invece, ha votato il 12,46%. Prossimi dati sull'affluenza alle urne dopo le 19.00

13,16 - L'endorsement di Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, per Vincenzo De Luca, arrivato questa mattina a seggi aperti, è stato accolto da molte critiche. "Cari Campani il Napoli sostiene la candidatura di De Luca per il secondo quinquennio di presidenza della Campania. Oggi è l’unico politico che può risollevare le sorti della Regione a livello nazionale e internazionale. Non abbiate dubbi. E’ lui l’uomo migliore del momento", il tweet di Adl che ha suscitato tante contestazioni dai tifosi azzurri e da coloro che chiedono il rispetto delle regole nelle giornate del silenzio elettorale

13,15 - I Carabinieri sono intervenuti in una sezione elettorale a Procida per presunte violazioni e irregolarità. Il seggio è stato chiuso per qualche ora e poi riaperto solo al termine delle operazioni di acertamento compiute dai militari dell'arma. A Procida si vota anche per le comunali per eleggere il nuovo sindaco, oltre che per le Regionali e per il Referendum.

13,05 La Municipalità di Napoli che ha fatto registrare l'affluenza più alta è la V Arenella-Vomero: 12,25% per le Regionali e 13,06% per il Referendum Costituzionale

12,50 - Arrivano i primi dati sull'affluenza alle urne sulle Elezioni Regionali in Campania. Nella città di Napoli, alle ore 12, ha votato il 10,39% degli aventi diritto (-2,03% rispetto alle Regionali 2015)

Percentuali leggermente superiore di votanti per il Referendum Costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari: 10,98% nel capoluogo campano.

12,35 - Il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha votato nel seggio allestito nella scuola "Sulmona" in via Sandro Pertini, a Pomigliano d'Arco intorno alle 11,00

12,30 - A Pomigliano d'Arco ha votato Valeria Ciarambino, candidata del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Campania, che si è recata alle 10.30 presso il seggio elettorale allestito nella scuola "Omero" in via Giuseppe Mazzini

12,20 - Il candidato di Potere al Popolo alla presidenza della Regione Campania, Giuliano Granato, ha votato alle ore 11 circa presso il seggio elettorale allestito all'interno del circolo didattico "Leopardi" nel quartiere Fuorigrotta

12,09 - Un ordigno artigianale è stato fatto esplodere questa mattina intorno alle 8.30 in una rivendita all'ingrosso e al dettaglio di bibite in via Luigi Palmieri a Ercolano. Non ci sono feriti, ma l'esplosione ha danneggiato gravemente un furgone della ditta. Inquietante la coincidenza dell'esplosione avvenuta proprio nel giorno delle amministrative di Ercolano

12,00 - Il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha votato stamani alle ore 11,15 presso la Scuola Quarati al Vomero, in via Paolo Tosti, alla sezione elettorale n. 337

11,40 - Il Presidente della Camera Roberto Fico ha votato a Napoli, nel quartiere Posillipo, poco prima delle 11, presso il seggio elettorale allestito all'interno dell'istituto Della Valle in Salita del Casale. La terza carica dello Stato si è recata al seggio a piedi

11,00 - Dopo le 12 il primo dato sull'affluenza alle urne

10,15 - Il Governatore uscente Vincenzo De Luca ha votato questa mattina a Salerno intorno alle 8,30, presso il seggio elettorale allestito in un liceo cittadino, il Giovanni da Procida

9,20 - Le raccomandazioni del Ministero dell'Interno agli elettori: obbligo di mascherina, igienizzare le mani con gel e rispettare il distanziamento per votare in sicurezza

8,30 - Alle ore 23,55 di sabato si sono costituiti tutti e 884 seggi della città di Napoli. Conclusa la surroga dei Presidenti di seggio per la
consultazione referendaria e per le elezioni regionali. Le operazioni di surroga, hanno visto nel complesso la sostituzione di 250 Presidenti che hanno rinunciato all’incarico. Prosegue intanto l’apertura straordinaria delle municipalità per le sostituzione delle tessere
elettorali. Domenica 20 settembre le Municipalità saranno aperte dalle 7 alle 23 per il rilascio delle tessere elettorali, lunedì 21 settembre dalle 7 alle 15. Nel caso di esaurimento degli spazi o deterioramento sarà necessario presentare l’apposita domanda ed esibire
o consegnare la vecchia tessera. Nel caso di smarrimento o di furto, la domanda dovrà essere corredata dalla denuncia presentata ai competenti uffici di Pubblica Sicurezza

8,00 - All'interno delle sezioni elettorali, a garanzia della sicurezza e per consentire un ordinato svolgimento delle operazioni di voto, è prevista la vigilanza di circa 2000 uomini delle Forze dell'ordine, cui va aggiunto il personale in servizio nei diversi presidi territoriali della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, oltre che delle polizie locali. 

La Prefettura di Napoli ha da tempo provveduto a fornire ai Comuni precise indicazioni perché le operazioni di voto si svolgano assicurando tutte le previste forme di prevenzione della diffusione del virus da COVID-19, con particolare riferimento al formarsi di eventuali assembramenti all'interno dei plessi.

In tale contesto, i cittadini che attualmente siano sottoposti a trattamenti domiciliari o in condizione di quarantena o isolamento fiduciario domiciliare, potranno esprimere, a loro richiesta, il voto, presso il domicilio in cui si trovano, attraverso 6 seggi speciali costituiti nell'ambito delle sezioni ospedaliere COVID-19

7,40 - Il Presidente della Camera Roberto Fico voterà alle ore 10.30 all'Istituto comprensivo Della Valle in Salita del Casale a Napoli

7,20 - Il numero totale dei Presidenti di seggio che hanno rinunciato all’incarico negli 884 seggi del Comune di Napoli è di 250. Alle “Europee 2019” erano stati sostituiti 105 Presidenti

7,00 - Seggi aperti

Elezioni Regionali Campania 2020

Sono sette i candidati alla carica di Governatore: Sergio Angrisano (Terzo Polo), Stefano Caldoro (Centrodestra), Valeria Ciarambino (Movimento 5 Stelle), Giuseppe Cirillo (Partito delle Buone Maniere), Vincenzo De Luca (Centrosinistra), Giuliano Granato (Potere al Popolo), Luca Saltalamacchia (Terra).

TUTTE LE LISTE E I CANDIDATI

I cittadini campani si recheranno alle urne domenica 20 settembre, dalle ore 7 alle ore 23 e lunedì 21 settembre 2020, dalle ore 7 alle ore 15, per eleggere il Presidente della Giunta regionale ed i 50 componenti del Consiglio regionale. È proclamato eletto Presidente della Giunta regionale il candidato che ha conseguito il maggior numero di voti validi in ambito regionale. Il Presidente eletto è, di diritto, componente del Consiglio regionale, così come il candidato alla carica di Presidente che consegue un numero di voti validi immediatamente inferiore a quello del candidato proclamato Presidente.

Il Consiglio Regionale si compone di 50 consiglieri eletti nelle rispettive circoscrizioni elettorali delle 5 province campane, così ripartiti:

- 27 consiglieri per la circoscrizione di Napoli

- 9 consiglieri per la circoscrizione di Salerno

- 8 consiglieri per la circoscrizione di Caserta

- 4 consiglieri per la circoscrizione di Avellino

- 2 consiglieri per la circoscrizione di Benevento 

I consiglieri vengono eletti con criterio proporzionale, sulla base delle liste circoscrizionali provinciali con applicazione di un premio di maggioranza legato al Presidente eletto. In virtù del premio di maggioranza, le liste collegate al candidato proclamato eletto alla carica di Presidente della Giunta regionale ottengono almeno il sessanta per cento dei seggi del Consiglio. Nel calcolo delle percentuali di seggi del Consiglio non è conteggiato il seggio che spetta al Presidente eletto. 

IL FAC-SIMILE DELLA SCHEDA ELETTORALE

Come si vota

Per poter esercitare il diritto di voto, gli elettori dovranno presentarsi al seggio di riferimento muniti di scheda elettorale e documento di riconoscimento valido. La votazione per l’elezione del Presidente della Giunta regionale e per l’elezione del Consiglio regionale avviene su un’unica scheda di colore arancione. La scheda è suddivisa in parti uguali: nelle parti a sinistra sono riportati i simboli della lista o delle liste collegate a ciascun candidato Presidente, laddove siano state presentate e ammesse; nelle parti a destra sono indicati i candidati Presidente; accanto ad ogni lista è riportato lo spazio per esprimere le preferenze per i candidati consiglieri regionali. 

Ciascun elettore può votare solo per il candidato Presidente tracciando un segno sul nome; in questo caso il voto non si estende ad alcuna delle liste collegate. Nel caso in cui l’elettore tracci un unico segno sulla scheda a favore di una lista, il voto s’intende espresso anche a favore del candidato Presidente ad essa collegato. Ciascun elettore può, altresì, votare per una lista e per un candidato alla carica di Presidente, non collegato alla lista prescelta (cosiddetto voto disgiunto). L’elettore può esprimere, nelle apposite righe della scheda, uno o due voti di preferenza, scrivendo almeno il cognome dei due candidati consiglieri compresi nella lista stessa. Nel caso di espressione di due preferenze, una deve riguardare un candidato di genere maschile e l’altra un candidato di genere femminile della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza. 

Referendum Costituzionale 2020

Domenica 20 settembre, dalle ore 7 alle 23, e lunedì 21 settembre dalle 7 alle 15, gli italiani saranno chiamati al voto per il Referendum Costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari della Repubblica Italiana. 

Il testo

Il quesito stampato sulla scheda è: «Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.240 del 12 ottobre 2019?»

Come si vota

Per votare basta barrare la casella del "Si" o quella del "No". 

IL FAC-SIMILE DELLA SCHEDA ELETTORALE

Niente quorum

Per la validità del referendum costituzionale confermativo, a differenza che per il referendum abrogativo, non è previsto dalla legge un quorum di validità; non si richiede, cioè, che alla votazione partecipi la maggioranza degli aventi diritto al voto e l'esito referendario è comunque valido indipendentemente dalla percentuale di partecipazione degli elettori. 

Elezioni Amministrative 2020

Domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020 si voterà anche per le Elezioni Amministrative. Ben 28 i comuni nel napoletano che andranno al voto. 18 sono sopra i 15mila abitanti. Tra questi spicca Giugliano in Campania, che con i suoi oltre 120mila abitanti è il comune non capoluogo di provincia con il maggior numero di abitanti in Italia. 

Questo l'elenco completo: Caivano, Calvizzano, Cardito, Casalnuovo, Casamarciano, Casandrino, Casavatore, Ercolano, Frattamaggiore, Giugliano, Grumo Nevano, Lacco Ameno, Mariglianella, Marigliano, Massa Lubrense, Monte di Procida, Mugnano, Poggiomarino, Pomigliano d'Arco, Pompei, Procida, San Gennaro Vesuviano, San Giorgio a Cremano, San Paolo Bel Sito, Sant'Anastasia, Saviano, Sorrento, Terzigno.

TUTTE LE LISTE E I CANDIDATI NEI COMUNI AL VOTO

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo spoglio

Per quanto riguarda le operazioni di spoglio si procederà nel seguente ordine: alla chiusura delle urne, alle ore 15,00 di lunedì, si parte con lo scrutinio delle schede per il Referendum Costituzionale. A seguire si procederà con quello per le Elezioni Regionali. Da martedì mattina alle ore 9,00 il via allo spoglio per le Comunali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento