Martedì, 23 Luglio 2024
Politica

Elezioni regionali, De Luca: "Si potrebbe votare a fine luglio"

Secondo il Governatore la data di fine luglio sarebbe preferibile a quelle ipotizzabili a settembre o ottobre. Contrario Severino Nappi: "Si nomini un commissario"

Il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca ha ipotizzato la data di fine luglio quale possibile appuntamento elettorale per i cittadini campani. "Sarebbe preferibile come data rispetto a settembre o ottobre", ha spiegato De Luca nel corso del suo consueto video approfondimento sulla situazione Covid-19 in regione. "Dopo agosto bisognerebbe cercare di non far coincidere elezioni con ripresa scolastica e poi preoccuparsi della nuova ondata di Coronavirus". Di seguito le parole del Presidente della Regione e il commento di Severino Nappi. 

De Luca

"Bisogna fissare data per le elezioni. C'era una finestra ampia da luglio a ottobre-novembre. La premessa è che ci devono essere condizioni di sicurezza. Se si va a votare a fine luglio probabilmente non avremo grandi problemi. Credo che sarebbe ragionevole decidere a fine maggio, con il Ministero della Salute. Se - come speriamo - il contagio rientra al 90% allora luglio potrebbe essere un'ipotesi. Se non c'è questa possibilità a settembre diventa complicato. Bisognerebbe fare bonifiche delle scuole dopo la votazione, quindi si dovrebbe votare al massimo per il 15 settembre. E in quel caso bisognerebbe prendere le firme ad agosto. Ad ottobre c'è il rischio dell'epidemia di influenza. Tutti ci dicono che in autunno avremo un'altra ondata, speriamo non sia così ma queste sono le previsioni. Quindi speriamo di poterle fare a luglio". 

Nappi

"Votare a luglio, e cioè tra circa 60 giorni, con le persone  seriamente preoccupate a far ripartire il proprio lavoro, con i lutti ancora freschi, con i malati ancora convalescenti, con il mondo della sanità spossato, con le mamme che non avranno a chi lasciare i loro bimbi, con il distanziamento sociale che condizionerà i nostri comportamenti e con la naturale paura che attanaglia ancora tanti, è davvero senza senso". Così in una nota Severino Nappi di Il Nostro Posto che prosegue:"Se per De Luca il problema è di non lasciare le Regioni in mezzo al guado, la soluzione equilibrata c’è ed è un’altra. Alla naturale scadenza del suo mandato, il governo nomini dei commissari che gestiranno le attività amministrative per i mesi occorrenti a garantire la serenità del voto e la democrazia della campagna elettorale". "Questa soluzione - conclude poi - ha anche il pregio di garantire un coordinamento a livello nazionale delle azioni evitando il minuetto delle guerre fra Regioni che stanno creando serie difficoltà nella gestione tanto dell’emergenza sanitaria che delle azioni a sostegno dell’economia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, De Luca: "Si potrebbe votare a fine luglio"
NapoliToday è in caricamento