Politica

Elezioni Napoli, i luoghi scelti dai candidati per chiudere la campagna elettorale

Clemente e Bassolino hanno scelto entrambi piazza del Gesù, a 24 ore di distanza; corsa contro il tempo per Manfredi e Maresca che hanno optato per un finale "itinerante"

Saranno in molti in città a tirare un sospiro di sollievo per la fine della campagna elettorale. La corsa alla poltrona di sindaco di Napoli è stata lunga ed estenuante per gli aspiranti, ma ancora di più per i cittadini. E' iniziata in primavera e ha attraversato l'estate, per giungere in questo caldo autunno. Manca l'ultimo atto, il botto finale, il colpo di reni con cui i singoli candidati sperano di toccare le corde giuste per spostare gli ultimi voti prima del silenzio elettorale. 

Antonio Bassolino ha scelto la strada della tradizione, con il classico comizio di piazza, precisamente al Gesù nuovo, dove arringherà i suoi fedelissimi alla vecchia maniera. Appuntamento alle 18.30 di venerdì 1 ottobre. Il palco sarà ancora caldo perché meno di 24 ore prima, giovedì 30 alle 21, nella stessa piazza, è in programma l'evento Alessandra Clemente. In questo caso, la tradizione lascia il posto agli artisti e ai conduttori radiofonici per uno stile più "rock". 

Gaetano Manfredi e Catello Maresca hanno scelto, invece, il modello "maratona" e proveranno a sfidare le leggi dell'ubiquità. Il 1 ottobre, L'ex rettore della Federico II incontrerà Maria Elena Boschi in rappresentanza di Italia Viva, alle 12, negli spazi della Fondazione Quartieri Spagnoli. Poi, alle 17, proverà la magia perché alle ore 17 è dato in due luoghi diversi: con Andrea Orlando in via Ghisleri e con Giuseppe Conte e i 5 Stelle in piazza Dante. Voci di corridoio, però, fanno sapere che arriverà più tardi all'evento con l'ex presidente del Consiglio, lasciandogli l'onere di riscaldare la folla per un'oretta. Da notare, che la coalizione di centro sinistra abbia scelto di dividersi poprio per l'ultimo appuntamento.

Maresca ha preparato un itinerario che farebbe impallidire il protagonista de Il giro del Mondo in 80 giorni. Sempre il 1 ottobre, il magistrato in aspettativa sarà alle 9 alla Torretta, alle 9.40 al Pallonetto di Santa Lucia, alle 10.30 a San Giovanni a Teduccio, alle 12 a Secondigliano. Giusto il tempo di ingurgitare qualcosa e poi via di nuovo veloce: alle 15 a Scampia, alle 18 a Pianura per prepararsi al gran finale delle 19.30 all'Arenile di Bagnoli che, il giorno prima, avrà accolto anche Manfredi. 

Proverà a imitarlo Matteo Brambilla, con cinque eventi uno dopo l'altro. Sempre venerdì 1 ottobre, partirà da Chiaiano, davanti alla metro, alle 10.30, per chiudere a Fuorigrotta, in piazza San Vitale, tra le 17 e le 22. In mezzo, incontri anche a Secondiglia, San Giovanni e Chiaia. Chiusura più sobria per Rossella Solombrino che ha scelto via Toledo.

A guardare gli appuntamenti, balza all'occhio che il 1 ottobre Bassolino, Manfredi e Maresca saranno su un palco ad orari molto ravvicinati quasi a suggerire una gara a chi riuscirà a riempire di più la piazza. Sperando, poi, che quella folla si riversi al voto il 3 e 4 ottobre. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Napoli, i luoghi scelti dai candidati per chiudere la campagna elettorale

NapoliToday è in caricamento