rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Politica

Draghi si è dimesso, de Magistris: "Non meritiamo un teatrino parlamentare così"

"Fanno rimpiangere momenti di prima Repubblica"

Mario Draghi questa mattina si è dimesso, senza nascondere la commozione durante il suo ultimo discorso da premier. Si andrà al voto probabilmente già il 2 ottobre. 

Il commento dell'ex sindaco di Napoli, Luigi de Magistris su Twitter: "Non meritiamo un teatrino parlamentare così deludente, scadente, scaduto e lontano dalle sofferenze della gente. Fanno rimpiangere momenti di prima Repubblica".

Crolla la borsa

Sulle dimissioni del premier il commento di Graziella Pagano di Italia Viva: "Draghi si è dimesso. E le conseguenze si vedono subito, la Borsa crolla e lo Spread vola. Anche i bambini sanno che il nostro debito pubblico ci espone a rischi molto pesanti. Anche i bambini sanno che senza Draghi viene meno una sorta di “ombrello” che ci proteggeva dalle intemperie dei prossimi mesi e ci garantiva all’estero. I bambini. Che sono esseri intelligenti al contrario del duo Conte e Salvini che si è riproposto dopo aver provato a far eleggere il Capo dei Servizi al Quirinale. Neanche in Venezuela. I due leader più filo russi hanno preso la loro “rivincita”. E ora? Mi pare chiaro che il campo largo è sepolto. Il PD ha di fronte due scelte. O provare a essere il perno di una coalizione riformista e liberale che provi a rappresentare tutti coloro che si riconoscevano e si riconoscono in Draghi oppure riprendere a reggere il moccolo a ciò che resta dei 5 stelle. Nel frattempo mi auguro che Matteo Renzi, Carlo Calenda, Giovanni Toti, Emma Bonino (che ieri ha votato la fiducia) e tutti gli altri esponenti del cosiddetto ”centro” possano superare le divisioni e costruire un polo del buon senso di cui c’è assolutamente bisogno. Oggi più che mai".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Draghi si è dimesso, de Magistris: "Non meritiamo un teatrino parlamentare così"

NapoliToday è in caricamento