menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo Dpcm, le regioni a rischio zona rossa: De Luca chiede misure nazionali

Attesa per le misure restrittive contenute nel nuovo Dpcm del Governo Conte

Cresce l'attesa per il nuovo Dpcm anti Covid che potrebbe essere reso noto nelle prossime ore. Il presidente della Campania Vincenzo De Luca parteciperà al vertice delle Regioni con il Governo e la Protezione Civile nazionale che si terrà nel pomeriggio, durante il quale verranno illustrate le misure contenute nel nuovo Dpcm. La linea del Governatore è quella di continuare a richiedere provvedimenti su base nazionale, senza differenti misure per le singole regioni.

Le richieste di De Luca

De Luca, ieri, durante la conferenza Stato-Regioni, ha chiesto al governo l'estensione dei congedi parentali, con modifica che porti al cento per cento dello stipendio, a vantaggio dei genitori con figli di età compresa tra zero e 16 anni, la concessione di un corrispettivo bonus famiglia ai lavoratori autonomi, l'adozione di misure per frenare la mobilità e gli assembramenti nelle piazze e sui lungomare, oltre ad un piano straordinario di controllo anti Covid da parte delle forze dell'ordine. La Regione ha tra l'altro accolto 721 le domande presentate da accompagnatori e guide turistiche, alpine e vulcanologiche in possesso della prescritta abilitazione professionale, che hanno partecipato allo specifico bando emesso della Regione Campania a favore di categorie colpite dalla crisi dovuta all’epidemia da Covid-19. Il bando che prevede la concessione un bonus di 1000 euro a fondo perduto, si è concluso ieri, 2 novembre.

Aree a rischio zona rossa

Il premier Conte ha illustrato ieri alla Camera e al Senato la necessità di differenziare le misure per contenere il Covid. Saranno individuate tre aree più a rischio e predisposte ulteriori restrizioni, come il coprifuoco anticipato, la chiusura dei centri commerciali nei weekend, delle sale bingo e scommesse, dei musei (oltre a limitazioni nei trasporti). 

Al momento, secondo gli ultimi dati del report settimanale dell'Iss, sono Lombardia, Piemonte e Calabria, le regioni a rischio alto con, rispettivamente, un'indice Rt a 2,01 1,99 e 1,84, tanto da rientrare nel cosiddetto scenario 4. Poi ci sono le regioni a rischio moderato come Molise (Rt 2,01), Bolzano (Rt 1,92), Emilia Romagna (Rt 1,6) e Trento (Rt 1,56); Inquadrate nello scenario 3 con rischio definito alto ci sarebbero poi Puglia (Rt 1,47), Sicilia (Rt 1,38) Toscana (Rt 1,19); Rientrano nello stesso scenario ma con rischio considerato moderato: Friuli Venezia Giulia (Rt 1,47), Umbria (1,45) Lazio (1,43) Marche (1,35) e Campania (1,29).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione giovedì 21 gennaio 2021

social

Lotto, estrazione martedì 19 gennaio 2021

social

E' in Campania "zona gialla" che si tradisce di più: i dati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento