rotate-mobile
Il caso / Caivano

Don Patriciello: “De Luca ieri non mi ha voluto nemmeno dare la mano”

Non si fermano le polemiche sull'incontro di ieri a Caivano

De Luca? “Il mio presidente ha dei modi di fare che a me non piacciono, non li ho mai condivisi, anche nei miei confronti qualche settimana fa ha avuto delle parole non proprie bellissime, definendomi” il Pippo Baudo di Napoli nord, ”io non gli ho risposto nulla ma mi sono sentito addolorato e anche preoccupato: io sono sotto scorta e se un presidente di Regione mette così alla berlina un parroco che vive sotto scorta forse potrebbe incitare qualcuno che non mi vuole bene a farmi male, anche se non sto dicendo che sia così”.

Lo dice a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, Don Maurizio Patriciello, intervistato da Giorgio Lauro ed Enzo Iacchetti. È vero che ieri il governatore della Campania non le ha dato la mano? “Lui non mi ha salutato e io ad alta voce ho detto ‘presidente, che fa non mi dà la mano’? Io ritengo che non siano modi da avere, dopo di che sono fatti suoi”. E come valuta le parole della premier Meloni quando si è presentata, ieri a Caivano, a De Luca? “Poteva farne a meno – ha spiegato Don Patriciello a Un Giorno da Pecora -, l’offesa c’era stata qualche mese fa. Io lo avrei ignorato completamente”. Il parroco ha poi dato il suo parere sulle parole del Papa che hanno scatenato un putiferio. “Il Papa ha avuto una caduta di stile, tanto che ha chiesto scusa. Certamente non c’era l’intenzione di offendere nessuno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Don Patriciello: “De Luca ieri non mi ha voluto nemmeno dare la mano”

NapoliToday è in caricamento